Come sempre Claudio Coppini introduce i temi della trasmissione odierna e passa il microfono a distanza a Mauro Sbrillo il curatore del programma che, come prima fa un breve riassunto su cos'è il MD e poi apre agli wrgomenti di questa puntata. Prendendo spunto dalla giornata internazionale delle persone con disabilità del 3 Dicembre appena passato, saranno questa volta le esperienze degli operatore del MD, di Mauro in particolare, e il racconto di un evento importante accaduto in Europa. Dopo un'introduzione relativa al "cammino" che gli operatori e i volontari del MD necessariamente percorrono, Mauro racconta alcuni momenti vissuti in prima persona, sottolineando come il ritorno in termini umani di questa esperienza non sia assolutamente da sottovalutare. Claudio continua poi con una grande notizia: ad Atene è stato inaugurato un ascensore panoramico per migliorare l'accesso delle persone con disabilità all’Acropoli di Atene. In occasione della Giornata internazionale dedicata alle persone con disabilità, l'azienda Italiana Maspero Elevatori – Appiano Gentile (Como) – ha consegnato ufficialmente alla Fondazione Onassis e allo Stato greco, un modello di ascensore a piattaforma realizzato su misura grazie al quale ora è possibile visitare il sito archeologico per tutti. (L'entrata in funzione dell'impianto sarà programmata non appena lo stato di emergenza e la situazione pandemica lo permetteranno). Il risultato è un connubio tra tecnologia e design, con grande attenzione all'ambiente e alla valorizzazione di un monumento d'interesse storico e architettonico. L'ascensore, con un cambio di inclinazione che varia da 38° a 78°, collega in meno di un minuto Peripatos con Eretteo, sul lato nord dell’Acropoli. Può portare fino a 16 persone o 2 carrozzine con accompagnatori. L’impianto speciale è stato studiato per poter trasportare, in caso di emergenza, anche una barella dell'ambulanza con accompagnatore. La cabina, realizzata in cristallo stratificato e completamente trasparente, inoltre, offre ai passeggeri un panorama unico. Quello che Mauro evidenzia è l'importanza simbolica dell'evento: l'installazione, non solo risolve un problema pratico per l'accesso a un monumento che è patrimonio culturale del Paese e patrimonio dell'umanità dal 1987, ma ora detto patrimonio è un "pezzo unico" comprendente il concetto di equità, integrazione e solidarietà. Temi cari al progetto MD. Lunedì prossimo 14 dicembre ultima puntata di questo speciale, non mancate. 

Produttore

Condividi