Per i medici la pandemia ha significato e significa ancora tante cose: stravolgimento del lavoro, esposizione al pericolo, una disposizione al servizio in mezzo a tante tensioni ma anche frustrazione per l’assenza, almeno agli inizi, di elementari dispositivi sanitari. Di questi temi parliamo con la dottoressa Chiara Del Fante, medico di famiglia di Firenze, intervistata in questo numero di A tu per tu da Roberto Vacca. In conclusione anche un riferimento alla speranza della fede cristiana: la dottoressa Del Fante è infatti membro attivo della chiesa avventista di Firenze.

Produttore

Condividi