L’account di Jey Reis ha attualmente 23,5 milioni di «like».

Maol – Jey Reis è una ragazza di 17 anni che vive a Salvador, Bahia, in Brasile. Come tutti, o quasi, i ragazzi e le ragazze della sua età, aveva già un account di Instagram che lei usava per parlare di Gesù agli amici. Un sabato mattina era in chiesa quando ha sentito il predicatore condividere un dato sorprendente. «TikTok è stata l’applicazione dei social media più scaricata nel 2019!» ha affermato l’uomo, mentre parlava dell’influenza dei media digitali.

La giovane crede che quello sia stato il momento in cui lo Spirito Santo le ha toccato il cuore. Così, ha aperto un account TikTok e ha raggiunto – al 15 settembre 2020 – ben 1,2 milioni di follower. Reis ha prodotto e pubblicato oltre 300 brevi video con l’obiettivo di parlare di Gesù e della Bibbia. E, finora, le sue produzioni hanno ricevuto 23,5 milioni di «like» (mi piace).

Questi numeri elevati hanno catturato l’attenzione dell’Agência Adventista Sul-Americana de Notícias (Asn) che ha rivolto alcune domande a Jey Jey, nomignolo con cui la giovane è conosciuta sui social media, per saperne di più sulla sua iniziativa.

Agência Adventista Sul-Americana de Notícias: Per quale motivo hai iniziato a pubblicare dei video su TikTok con un approccio cristiano, specialmente per gli altri adolescenti?
Jey Reis: Al momento, TikTok ha più di 1,5 miliardi di utenti nel mondo. In Marco 16:15, Gesù dice: «Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura». In quale altro posto potremmo andare per raggiungere tutti se non in un luogo dove si trovano oltre un miliardo e mezzo di persone? Credo che internet sia un pulpito per la predicazione del vangelo.

Asn: Come scegli gli argomenti e decidi il modo in cui registrare i video? Parli con altre persone, leggi qualcosa di specifico o ti ispiri ad altri influencer?
J. R.: I miei video sono piuttosto vari. Ho video di predicazione, doppiaggio, musicali e commedie. Ma sempre su un argomento cristiano. Per quanto riguarda come mi preparo, cerco ogni volta l’ispirazione dello Spirito Santo e, ovviamente, studio la Bibbia. Ho una routine di studio quotidiana. Faccio molte ricerche e parlo spesso con i miei genitori di vari argomenti. Le migliori idee per i miei video di solito vengono fuori proprio da queste conversazioni.

Asn: Come gestisci la reazione degli adolescenti che ti vedono come un modello?
J. R.: La cosa più importante che cerco di ricordare è che niente di ciò che faccio è per la mia gloria. Tutto mi è stato dato da Dio, per onorarlo e glorificarlo. Sono una influencer completamente influenzata da Gesù. Ogni giorno cerco di aiutare le persone che mi seguono ad avvicinarsi a lui come amico.

Asn: Vi è qualcuno che ha visto i tuoi video e ha deciso di intraprendere un ministero simile?
J. R.: Ogni giorno ricevo messaggi dalle persone, in cui mi dicono di averle persuase a parlare di Gesù sui social media. Anche da parecchi pastori! Sono entusiasta di sapere che la mia iniziativa ha ispirato altri a lanciare altri ministeri simili.

[Foto: Asn/Arquivo pessoal]

Produttore

Condividi