Il 20 di giugno si celebrerà, come ogni anno a partire dal 2001, la “Giornata internazionale del rifugiato”, per commemorare l’approvazione nel 1951 della “Convenzione sui profughi” (Convention Relating to the Status of Refugees) da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

In occasione di tale ricorrenza, Alessia Calvagno, caporedattore nazionale di Radio Voce della Speranza, ha intervistato Dag Pontvik, direttore di ADRA Italia, ed Elisa Gravante, operatrice della stessa agenzia umanitaria. I due ospiti ci hanno raccontato i progetti di ADRA attivi in Italia ed in Europa in assistenza ai rifugiati.

Oltre a questo argomento, Dag ci ha parlato di uno speciale progetto di reintegrazione scolastica indirizzato ai bambini rom, al quale il direttore di ADRA Italia ha partecipato. “Il campeggio estivo organizzato a Tirana da ADRA Albania piccoli artisti, in partnership con ADRA Italia ed ADRA Germania, ha coinvolto 49 bambini da tre diverse realtà della zona di Fushe Kruja che si sono incontrarti per trascorrere quattro giorni speciali insieme”.

ADRA Italia è l’Agenzia umanitaria della Chiesa Avventista che opera in Italia e all’estero. Si impegna per la lotta alla povertà e per fornire supporto e sollievo verso le situazioni di disagio sociale senza distinzione di appartenenza politica, religiosa, etnica o di genere. Fornisce un aiuto concreto che riconosce il valore e la dignità della persona.

Produttore

Condividi