Da diversi anni la sede ADRA di Palermo porta avanti il progetto “Sono bravo anch’io”, un servizio in favore dei bambini e dei ragazzi che hanno bisogno di supporto nello studio. In questo 2020 segnato dal Covid, la sede è stata attrezzata in modo da poter riprendere le attività in sicurezza. Tanti ragazzi possono quindi continuare a ricevere l’aiuto qualificato dei volontari, che con amore e dedizione guidano passo passo ogni studente a seconda delle necessità che manifesta.

Alessia Calvagno ne ha parlato con Dag Pontvik, direttore di ADRA Italia, l’agenzia umanitaria avventista per lo sviluppo e il soccorso, e Giovanna Chiaramonte, coordinatrice del progetto “Sono bravo anch’io”.

Immagine di ADRA Italia.

Produttore

Condividi

Articoli recenti