Brigida Laterza – L’11 ottobre, sono scesi in piazza 1.500 alunni dell’Istituto comprensivo S. G. Bosco-Benedetto XIII di Gravina in Puglia, insieme a insegnanti e genitori, per celebrare l’inizio del nuovo anno scolastico al grido di «una scuola senza confini». La dirigente, prof.ssa Lucia Pallucca, ha convocato le autorità civili e i rappresentanti di tutte le religioni presenti sul territorio. Una grande emozione! Tra musica e canti, si sono intervallati parole di esortazione e gli auguri da parte dei convenuti. È stata anche la volta del past. Stefano Calà che, con poche battute, ha saputo conquistare l’attenzione dei presenti, specialmente dei più piccoli, per imprimere in tutti la frase: «Siamo belli perché siamo diversi e, se pur nella diversità, condividiamo gli stessi valori».

[Foto pervenuta dalla comunità in oggetto]

Produttore

Condividi