Giuseppe Marrazzo – Il Messaggero avventista di aprile sta per essere chiuso in questi giorni, posso anticipare che ci saranno come si consueto diversi servizi interessanti:

1. «Fango e viole». Il past. Rizzo ci aiuta a leggere la realtà che ci circonda con poesia e metafore accompagnate da una sguardo benevolo.
2. Arte e fede. Il giovane Ismaele Di Maggio analizza alcuni aspetti della kermesse canora di Sanremo collegati alla fede, alle scelte di coscienza e all’impegno contro la violenza alle donne.
3. Cultura e pensiero. Il filosofo Massimo Cacciari ha pubblicato il suo ultimo saggio dal titolo Il potere che frena, partendo da un’affermazione tratta da 2 Tessalonicesi.
4. Approfondimento. La Parola di Dio esige che sia letta e interpretata; l’ermeneutica biblica deve essere anche cristocentrica.
5. Ministeri personali. Il past. Gary Krause inizia una rubrica dedicata alla ricomprensione della missione avventista in risposta alle esigenze della società. Ci auguriamo che questa pagina possa incoraggiare, una volta al mese, un dibattito nelle comunità.

Come sempre c’è una ricca vita di chiesa, due comunità (Torino e Rossano) hanno vissuto momenti significativi, l’esperienza di Angelo Battista, le lettere, le recensioni, la rubrica «Il Punto». La direzione e la redazione stanno lavorando per fare nascere una nuova rubrica che tratterà di fede e psicologia. Insomma un numero da non perdere!

Produttore

Condividi

News Avventisti

Articoli recenti