Lisa Cividini/Notizie Avventiste – Sabato 20 novembre è stato un giorno davvero speciale per tutti i bambini e i ragazzi della comunità, e per le rispettive famiglie. Finalmente abbiamo potuto celebrare la cerimonia d’investitura degli scout Aisa, rimandata da due anni a causa della pandemia di Covid-19.

Durante la settimana, i nostri bambini e ragazzi sono stati esaminati online su gradi e distinzioni che ognuno aveva preparato quest’anno, assistiti dai rispettivi animatori. I nostri scout hanno diligentemente portato avanti l’impegno di studiare la parte teorica e attuare la pratica di varie discipline, tra cui quelle sportive, musicali o casalinghe, ma anche di imparare qualcosa di nuovo sulle storie degli eroi e delle eroine della Bibbia. Sabato, tutto questo lavoro è stato ripagato e gli scout hanno potuto toccare con mano i risultati.

Penso che percepire negli occhi dei ragazzi la gioia di indossare l’alta uniforme fin dal mattino e vedere il loro entusiasmo nel pomeriggio quando dalla porta entravano i parenti per assistere alla consegna di diplomi, distintivi e gradi siano state le cose più belle di questa giornata.

Ritengo altresì che questo momento sia stato motivo di felicità e riflessione anche per tutti quegli amici e familiari che sono venuti in chiesa per la prima volta e hanno ascoltato il messaggio cristiano tenuto da Damaris Migliore, capo guida scout. Inoltre, abbiamo avuto il privilegio di avere come ospite, per l’occasione, l’intera famiglia del past. Ignazio Barbuscia, responsabile nazionale dell’Aisa.

[Foto pervenute dalla comunità in oggetto]

Produttore

Condividi