George Caputi – Dall’8 all’11 dicembre 2022, sul monte Maniva (BS), a 1.660 m di altitudine, si è svolto il congresso nazionale dei Compagnon (16-21 anni), dal titolo “Unico e imprevedibile. Quando lo Spirito Santo soffia”. Ospite spirituale è stato Nicolò D’Elia, pastore tirocinante nelle chiese avventiste del distretto di Cremona, Mantova e Parma. Nei suoi interventi, ha parlato dello Spirito Santo, della sua reale presenza nella nostra vita, della sua dimensione divina, del suo manifestarsi a noi e in noi, del suo agire dentro di noi fino a farci produrre il frutto dello Spirito (cfr. Galati 5:22).

Oltre alle attività sociali e ricreative che abbiamo condiviso insieme, quali i pasti, i giochi sulla neve, le dinamiche di gruppo, i canti di lode, il talent show, abbiamo anche vissuto dei momenti molto speciali nei family group (12 gruppi di dieci ragazzi). In questi gruppi, i ragazzi hanno aperto il loro cuore, esprimendo le loro perplessità sulla vita, le lotte personali, il sentirsi inadeguati, non ascoltati, poco considerati, l’avere poca fiducia in se stessi e negli altri, e tante altre difficoltà che affrontano quotidianamente. Tutto ciò, ha reso noi dello staff più consapevoli della cura e dell’accompagnamento costante di cui hanno bisogno i nostri ragazzi, e della grande sfida che abbiamo davanti nel dedicare a loro tempo, ascolto e spazio di qualità.

I Ministeri Avventisti per la Gioventù (Mag) nazionali hanno ringraziato tutti i ragazzi che hanno partecipato al congresso, dimostrandosi così come sono: preziosi. E anche lo staff, per l’importante servizio che rede ai giovani avventisti in Italia.

Rimane vivo l’incoraggiamento ai Compagnon di tutt’Italia a partecipare ai prossimi eventi organizzati a livello locale, di campo e nazionale.

 

 

Produttore

Condividi