L'Agenzia umanitaria avventista dona un impianto generatore di ossigeno per aiutare i malati di Covid-19.

HopeMedia Italia – Nella seconda e aggressiva ondata del coronavirus in India, la situazione dei contagi e dei malati è sempre più critica. Si registrano oltre 350.000 nuovi casi di infezioni al giorno, mentre i decessi sono 208.000 dall’inizio dell’anno, 3.689 solo ieri, primo maggio.

L'Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (Adra) ha intensificato gli interventi di emergenza per salvare migliaia di vite nelle comunità colpite dal Covid-19. Il bisogno più urgente è che i pazienti abbiano accesso immediato all'ossigeno per sopravvivere alle crisi. Per questo ha donato un impianto generatore di ossigeno (Ogp).

“La situazione in India è triste” ha affermato Weston Davis, direttore di Adra nel Paese asiatico “Gli ospedali stanno esaurendo le bombole di ossigeno per mantenere in vita i malati. Il sistema sanitario è al collasso e le persone muoiono perché non riescono a trovare un letto d'ospedale e l'ossigeno. È terribile. Il Paese ha bisogno di aiuto immediato ed è nostro dovere fare tutto il possibile per dare soccorso e salvare vite umane”.

L’agenzia umanitaria collabora con il governo locale e gli ospedali avventisti per migliorare la capacità di rispondere ai bisogni critici e immediati nel trattamento e nella gestione dei pazienti Covid-19. L’impianto generatore di ossigeno (Ogp) sarà installato nell’ospedale Metas di Surat, nello stato del Gujarat. Si tratta del più grande ospedale avventista in India e uno dei principali nosocomi della città, con 300 posti letto. La struttura è stata convertita in ospedale Covid e, finora, ha curato oltre 10.000 pazienti. Non essendo provvista di un impianto Ogp, si affida a fornitori giornalieri di bombole di ossigeno, che non riescono più a soddisfare la domanda nel Paese a causa della massiccia ondata di casi di coronavirus. Una volta installato, il sistema di gas salvavita sarà una fonte di ossigeno sicura e costante.

“La pandemia è tutt'altro che finita. Stiamo pregando per il popolo indiano e stiamo anche accelerando il nostro impegno in questa situazione di emergenza, per portare soccorso immediato alle comunità più colpite” ha dichiarato Michael Kruger, presidente dell’agenzia umanitaria. 
“Adra opera senza sosta contro il Covid-19” ha aggiunto “perché si possano salvare più persone e si possa offrire il giusto e rapido aiuto a tante comunità devastate da questa pandemia. Siamo grati alla Chiesa avventista e ai nostri donatori per il loro continuo sostegno. Sono partner vitali nella nostra lotta contro il Covid-19 in tutto il mondo".

Adra, che ha già stanziato 250.000 dollari statunitensi in questa prima fase di interventi, lavora con il Dipartimento della Salute della regione per aiutare a creare e monitorare i campi vaccinali contro il Covid-19. Collabora anche con le strutture di salute mentale per offrire supporto psicosociale attraverso la consulenza e programmi di sensibilizzazione nella comunità. Inoltre, fornisce dispositivi di sicurezza personale agli operatori sanitari in prima linea negli ospedali del Paese. 
[LF]

 

[Fonte: Ann e tedNews. Foto: Adra in India]

 

 

 

 

 

 

Produttore

Condividi

News Avventisti

Articoli recenti