Organizzazioni non governative, associazioni, movimenti, università, centri di ricerca, osservatori, per un totale di 25 attori, fra cui Amnesty International Italia, si sono uniti per dare vita alla prima Rete nazionale per il contrasto ai discorsi e ai fenomeni d’odio. Comportamenti che nascono su internet ma che spesso si trasferiscono nella realtà di tutti i giorni.

La Rete costituisce un nuovo approccio per coordinare le diverse iniziative capaci di dare una risposta davvero incisiva. L’azione multidisciplinare dei vari soggetti consente di coprire tutti i territori che è necessario presidiare. Si va dalla ricerca alla proposta normativa, dalla mappatura fino agli interventi nelle scuole per combattere bullismo, discriminazioni e intolleranze e per favorire la cultura dell’inclusione.

Intervista di Mario Calvagno e Carmen Zammataro a Martina Chichi, dell’ufficio Campagne di Amnesty International Italia.

Foto: ID 179555198 © Chernetskaya Dreamstime.com

Produttore

Condividi