Fra polemiche di ogni tipo e gadget di dubbio gusto, in questi ultimi giorni il Congresso di Verona sulla famiglia ha fatto parlare di sé.
Al confronto, è passata in sordina un’altra notizia, dalla Polonia, riguardante roghi di libri e di oggetti da parte di un gruppo di sacerdoti cattolici. Di entrambi i temi parla Davide Romano, direttore del Dipartimento Affari Pubblici e Libertà Religiosa dell’Unione italiana delle chiese cristiane avventiste.

Produttore

Condividi