È di questi giorni la pubblicazione dei risultati di una ricerca realizzata da Vox – Osservatorio Italiano sui diritti, in collaborazione con tre atenei. Un’indagine dal titolo forte: la Mappa dell’Intolleranza. Lo studio è al suo terzo anno di rilevazione. In cosa consiste: nella mappatura e nella geolocalizzazione di 6,5 milioni di tweet in 10 mesi fra maggio-novembre 2017 e marzo maggio-2018. Tweet che contengono parole sensibili.

Sono state identificate delle zone, delle aree, dove l’intolleranza è maggiormente diffusa – secondo sei gruppi: donne, omosessuali, immigrati, diversamente abili, ebrei e musulmani – cercando di rilevare il sentimento che anima le communities sul web. Ai microfoni di Mario Calvagno e Carmen Zammataro la riflessione a cura di Veronica Addazio, vicedirettrice nazionale di Radio Voce della Speranza.

Produttore

Condividi