HopeMedia Italia – Il 21 novembre, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, Firenze ha ricordato le numerose persone che ogni anno perdono la vita mentre sono alla guida o passeggeri dei mezzi di trasporto. L’evento si è svolto in occasione della “Giornata nazionale e mondiale in memoria delle vittime della strada” ed è stato promosso dal Comune, dall’Associazione italiana familiari e vittime della strada, dall’Associazione Toscana Cultura.

Sono intervenuti Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana; Luca Milani, presidente del Consiglio comunale di Firenze; Filippo Randi, presidente della Federazione europea familiari e vittime della strada, che ha snocciolato importanti dati statistici degli ultimi anni. Nel corso del programma è stato presentato il trailer del docufilm “Strade Interrotte”, del regista Lorenzo Borghini.

All’incontro non poteva mancare radio Rvs-Accendi la Speranza.

“Nel mio intervento” ha spiegato Claudio Coppini, redattore dell’emittente avventista “ho ricordato i 15 anni di collaborazione radiofonica sui temi della sicurezza stradale con numerose serie di programmi realizzati insieme alla dott.ssa Doretta Boretti”.

I programmi sono presenti nell’archivio Rvs e tutt’ora scaricabili dal sito. A radio Rvs vengono riconosciuti, da diversi anni, l’impegno divulgativo e un focus costante sui temi legati alla sicurezza stradale.

“Ho anche sottolineato” ha aggiunto Coppini “l’importanza di far passare il messaggio che una tematica come questa, di portata mondiale, non può riguardare solo le vittime e le famiglie colpite, ma i governi, gli Stati e l’intera comunità internazionale”.

Durante la manifestazione sono stati premiati artisti e volontari. In particolare, la radio Rvs ha voluto premiare con due targhe gli artisti Riccardo Salusti e Stefania Silvari, per le opere esposte dal 18 al 25 novembre presso il Tea Room del museo Zeffirelli in piazza San Firenze.

Produttore

Condividi