Giornata mondiale del rifugiato. Focus di Adra su bambini e istruzione
19 Giugno 2024

Notizie Avventiste – In prossimità della Giornata mondiale del rifugiato, il 20 giugno, l’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (Adra International) riafferma il suo impegno e porta all’attenzione le sfide affrontate da milioni di famiglie, donne e bambini costretti a fuggire dalle loro case a causa di conflitti, persecuzioni, violenza e cambiamenti climatici.

Da oltre 40 anni, Adra lavora per aiutare i rifugiati e le famiglie profughe. In particolare, quest’anno punta i riflettori sulla difficile situazione degli oltre 43 milioni di bambini che rappresentano il 41% dei rifugiati del mondo, secondo i dati delle Nazioni Unite.
“Ogni azione che intraprendiamo ha un effetto duraturo sui rifugiati e sui profughi che in molti casi lottano per sopravvivere, non hanno cibo, alloggio e lavoro. Non possiamo ignorare la loro angoscia nel ritrovarsi senza accesso ai bisogni primari. La Giornata mondiale del rifugiato ci ricorda, in modo toccante, che dobbiamo unirci per porre fine alle loro difficoltà e migliorare le opportunità di apprendimento, in particolare per i giovani” ha affermato Michael Kruger, presidente di Adra International.
“Adra continua il suo impegno nel migliorare la vita dei rifugiati e dei bambini, delle famiglie e degli individui che sono profughi in tutto il mondo” ha aggiunto Kruger “Ricordiamo la Giornata mondiale del rifugiato, così come il Sabato del rifugiato [15 giugno 2024], nelle nostre comunità avventiste con una dedizione alla giustizia, alla compassione e all’amore per creare un futuro migliore per tutti, indipendentemente dal luogo di origine o dalle circostanze”.

   

Iniziative educative di Adra per i bambini rifugiati
In Perù, sono stati aperti alcuni centri che offrono servizi di doposcuola, di apprendimento della tecnologia e di recupero scolastico. Ne beneficiano oltre 1.300 bambini migranti, rifugiati e delle comunità ospitanti. Questi centri aiutano a migliorare anche le capacità di comunicazione degli studenti.
In Bulgaria, Adra ha collaborato con l’Unicef per lanciare il progetto “Wings for Our Children” (Ali per i nostri bambini) che realizza attività di istruzione e apprendimento per gli studenti profughi ucraini in almeno 17 centri di accoglienza. Servizi di formazione mobile sono disponibili anche per i bambini rifugiati in aree remote. Sono circa 1.200 gli studenti iscritti.
In Mali, sono state costruite o ristrutturate diverse aule scolastiche, dove circa 1.400 bambini e ragazzi profughi possono ricevere istruzione in sicurezza. Agli studenti viene distribuito materiale scolastico, oltre ad acqua potabile e risorse igieniche.
In Romania, Adra ha lanciato il progetto ombrello “Speranza per l’Ucraina” per sostenere più di 500.000 rifugiati ai valichi di frontiera e aiutare coloro che si trovano nel Paese e in Moldavia, e gli sfollati interni in Ucraina. L’impegno umanitario include l’integrazione degli studenti rifugiati nel sistema educativo romeno.
In Moldavia, l’agenzia umanitaria ha avviato attività di doposcuola per i bambini divenuti profughi a causa della guerra in Ucraina.
In Slovenia, Adra offre attività educative per famiglie e individui sfollati.
Inoltre, Adra sostiene profughi e rifugiati in oltre 40 nazioni, tra cui Siria, Brasile, Colombia, Yemen, Bangladesh, Sud Sudan, Afghanistan e Uganda, tramite progetti di aiuti alimentari di emergenza, di alloggi, di istruzione e di sviluppo.

“Attuiamo iniziative di istruzione nelle emergenze e di sostegno psicosociale ai bambini in movimento perché quando si verifica una crisi umanitaria i piccoli non perdono solo le loro case e i loro cari, ma anche l’accesso all’istruzione e la sicurezza che le scuole offrono contro abusi, sfruttamento e reclutamento in gang di strada o in altri gruppi che propongono un falso senso di sicurezza”, ha dichiarato Imad Madanat, vicepresidente di Adra per le attività umanitarie.
“Vi chiediamo di sostenere il nostro lavoro per garantire che l’istruzione rimanga una priorità nella risposta umanitaria e nell’assistenza al recupero, e proteggere i bambini in movimento” ha aggiunto.
Adra International ha creato risorse, come storie per bambini, guide di conversazione e persino ricette, per aiutare ad ampliare la comprensione sulla realtà dei profughi e incoraggiare gruppi, comunità e altre organizzazioni religiose ad affrontare la crisi globale dei rifugiati.

La Giornata del rifugiato
Le Nazioni Unite hanno designato il 20 giugno come Giornata mondiale del rifugiato nel 2000, in occasione del cinquantesimo anniversario della Convenzione sui rifugiati del 1951. Nel 2016 la Chiesa avventista ha istituito il Sabato mondiale del rifugiato che cade il sabato prima della Giornata dell’Onu, per incoraggiare la comunità religiosa a sostenere le famiglie dei rifugiati e ad aumentare la consapevolezza pubblica delle loro difficoltà.
(LF)

[Foto e fonte: Adra International] 

Clicca qui per ascoltare l’Intervista di radio Rvs al direttore di Adra Italia sulla Giornata mondiale del rifugiato

 

 

Condividi su:

Notizie correlate

4
Riposare in estate con l’aiuto di sei testi biblici

Riposare in estate con l’aiuto di sei testi biblici

Un’amaca, una limonata, un buon libro, un pomeriggio tutto per noi. Mescoliamo insieme questi quattro ingredienti e avremo la ricetta per un bel pomeriggio estivo. E allora, perché non riusciamo a rilassarci? Perché la mente corre a cento all’ora come al solito? Cosa...

Calciatori vanno in chiesa

Calciatori vanno in chiesa

Notizie Avventiste – Se in Germania sono in corso gli Europei di calcio, ormai arrivati alle fasi conclusive, anche negli altri continenti le squadre di ogni Paese sono impegnate nei rispettivi tornei. E così, in occasione della finale del campionato d’Oceania, la...

Culto evangelico Rai Radio 1. La pace: un frutto e una promessa

Culto evangelico Rai Radio 1. La pace: un frutto e una promessa

Domenica 14 luglio, alle 6.35 del mattino, potremo ascoltare una nuova puntata del Culto evangelico sintonizzandoci su Rai Radio 1. Luca Baratto, pastore valdese e direttore del programma, terrà la predicazione intitolata “La pace: un frutto e una promessa”, basata...

A settembre torna la Settimana della comunione in famiglia

A settembre torna la Settimana della comunione in famiglia

Roberto Iannò/Maria Antonietta Calà – Dall’1 al 7 settembre, è programmata la Settimana di preghiera della comunione in famiglia 2024, prevista abitualmente nella prima settimana di settembre, iniziando la prima domenica e terminando il sabato successivo con la...

Padova. Serata speciale

Padova. Serata speciale

Stella Fusto – Sabato 29 giugno, la chiesa avventista di Padova ha organizzato una serata speciale per salutare il pastore uscente, Alan Codovilli, e la sua famiglia che sono stati trasferiti in un’altra città. Ci siamo trovati in più di una sessantina a mangiare la...

Trieste. Avvicendamento pastorale

Trieste. Avvicendamento pastorale

Adriana Bulzis – Sabato 6 luglio è stata una giornata ricca di emozioni nella comunità avventista di Trieste. Da una parte, avevamo la gioia di conoscere il nuovo pastore, Robert Caciula, e la sua famiglia; dall'altra parte, vi era la tristezza di dover salutare il...

Partecipare al GAiN Europa gratuitamente

Partecipare al GAiN Europa gratuitamente

Un’opportunità di finanziamento speciale per i giovani creativi cristiani appassionati di media. Le iniziative digitali personali saranno al centro dell’evento annuale che riunisce i comunicatori avventisti. Notizie Avventiste – Ogni anno, le Regioni intereuropea...

Distretto di Bergamo. Sabato all’aperto

Distretto di Bergamo. Sabato all’aperto

Melanie Resabala - Sabato 29 giugno, le comunità avventiste del distretto di Bergamo (Caravaggio, Merate, Bergamo e Bergamo ghanese) si sono incontrate a Spiazzi di Gromo (BG), per trascorrere una giornata in mezzo alla natura. Siamo arrivati la mattina e abbiamo...

Padova. Ritiro spirituale dei giovani

Padova. Ritiro spirituale dei giovani

Oksana Patlatyuk – Dal 14 al 16 giugno, a Nevegal, in provincia di Belluno, abbiamo vissuto il ritiro spirituale dei giovani della chiesa avventista di Padova. La pastora Silvia Vadi, responsabile dei Corsi biblici per corrispondenza “Voce della Speranza”, è stata la...

5

Pin It on Pinterest