Il ciclo di trasmissioni de “IL CANNOCCHIALE"volge al termine.
L’ultimo paesaggio che il dottor Varrasi ( il nostro psicoterapeuta psichiatra e poeta) intende mostrare, mettere a fuoco, dall’alto di una collinetta spelacchiata conquistata da una arrampicata durata non una mattinata ma una intera vita, (queste espressioni sono sue) è quello della pianura solcata da mille sentieri e quello delle montagne imbiancate, scure, sullo sfondo, che sembrano impenetrabili, lontane, poco accessibili.
È il percorso di un viaggio possibile.
Nelle ultime due puntate (questa e la prossima), IL CANNOCCHIALE sostiene che “la vita è un viaggio”.
Varrasi, nel corso della trasmissione, risale all’etimologia della parola viaggio, legata sia alla “via” da percorrere che al “viatico” da portare con sè, come dicevano gli antichi romani.
Il viaggio, sostiene il Cannocchiale, è sempre esterno, lungo un percorso geografico ben definito, ma sopratutto mentale, lungo un sentiero di emozioni, di scelte, di visioni, che costituiscono alla fine l’identità profonda di una persona. Questa volta per il conduttore, Claudio Coppini, non sarà  facile stare al passo del suo interlocutore, diventato improvvisamente compagno di viaggio che compagno di viaggio!
Il dottor Varrasi procede elencando e commentando alcune tappe significative del viaggio: la terra da calcare, da sentire come parte di sé, le avventure private e pubbliche durante il percorso, le energie, le fatiche, gli Altri che si incontrano qua e là, spiragli di calore e di bellezza se sei fortunato e, infine, uno sguardo nuovo, un po’ meno opaco, più ampio ( i paraocchi si sono lacerati e strappati via via metro dopo metro, fatica dopo fatica, zuffa dopo zuffa, abbraccio dopo abbraccio), più addestrato a vedere e a comprendere e non uso solo a guardare.
La riflessione “ cannocchialesca” è accompagnata da due poesie scritte da Gianni, quasi due canzoncine che il viaggiatore mormora, canticchia, quando si sente solo, per darsi coraggio e farsi compagnia.

Non perdete la prossima puntata, la seconda parte: "La vita è  un viaggio" con la quale per il.momento si conclude la rubrica IL CANNOCCHIALE o forse fa una pausa….vedremo ci aspetta ancora strada da fare.

Produttore

Condividi