In questa puntata pasquale di Riflettiamo insieme, Claudio Coppini intervista Gaia Simonetti curatrice di un libro formidabile, Lettere senza confini (Edizioni ADV), che dopo due anni dalla sua pubblicazione continua a portare copiosi frutti viventi

La speranza si può alleare alla forza per superare le salite della vita, ma anche per riprendere il cammino.

C’è tanto cuore nelle lettere di sei madri ai figli e alle figlie che hanno perso, lettere che sono state raccolte (o “custodite”, come dicono le mamme Barbara, Giovanna, Laura, Paola, Stefania e Stefy) nel libro “Lettere senza confini” . Dopo due anni dalla sua uscita è ancora molto forte il loro messaggio di coraggio.

Sono testi che invitano alla riflessione, che tendono la mano ad altre madri e padri. Le sei mamme di Amatrice, Firenze e Mantova hanno dato vita a molti gesti d’amore generati dal libro. Con l’avvicinarsi della Santa Pasqua, con la curatrice del libro, la giornalista fiorentina Gaia Simonetti, abbiamo parlato del messaggio di forza che le mamme hanno donato e continuano a donare, scavando dentro di loro, partendo da un dolore senza fine come quello causato dalla perdita di un figlio.

“Il coraggio è quel raggio di sole che riesci a trovare anche se il cielo è coperto di nuvole”. Parole di una mamma del libro, Giovanna. Parole da conservare nel cuore. Ancora più potenti, in questo tempo.

*Nella foto le sei mamme protagoniste del libro "Lettere senza confini"

 

Produttori

,
Condividi

Articoli recenti