Le profezie riguardanti la nascita di Gesù venivano studiate, esaminate, confrontate. Matteo, per esempio ribadisce che i fatti della vita del piccolo Gesù sono il «compimento» di un annuncio profetico remoto. Fra questi studiosi delle profezie, ci furono alcuni magi che affrontarono un lungo e pericoloso viaggio dall’Oriente. Sapevano già chi fosse Gesù, dove e quando sarebbe nato.

Pascal in uno dei “Pensieri” scrive: «La prova più grande di Gesù Cristo sono le profezie… Esse sono la preparazione della nascita di Gesù Cristo, il cui Vangelo doveva essere creduto in tutto il mondo. Era necessario che ci fossero le profezie per farlo credere». Quanto è importante il suo pensiero?

Mario Calvagno intervista Adelio Pellegrini, pastore avventista.

Produttori

, ,
Condividi