Uno studio osservazionale dell’ospedale parigino di La Pitié-Salpetrière ha ipotizzato che la nicotina protegge dal coronavirus.

Questa ipotesi, tutta da dimostrare, suscita polemiche e stravolge le posizioni della maggior parte dei virologi secondo cui il tabacco è tra i fattori di rischio aumentato di fronte a una malattia come il Covid-19 che provoca gravi insufficienze respiratorie. In Italia ci sono 80mila morti all’anno per danni da tabacco e quindi quello che arriva dalla Francia è un messaggio pericoloso e fuorviante sia per i fumatori, sia per chi in questa difficile fase di isolamento sociale è più fragile.

Mario Calvagno e Carmen Zammataro ne hanno parlato con il prof. Giacomo Mangiaracina, medico, specialista in Sanità pubblica, presidente dell’Agenzia Nazionale per la Prevenzione.

Foto: ID 174660 © Genarosilva | Dreamstime.com

Produttore

Condividi