Per l'appuntamento in agro-dolce della settimana, lo psicoterapeuta e poeta Gianni Varrasi prende spunto da una bella iniziativa nata nel cuore di Torino, più  precisamente nel quartiere di Porta Palazzo: nasce la "Portineria di Comunità".
È un luogo dove trovare un aiuto per piccole cose: ti fanno la spesa al mercato, ti forniscono un consiglio informatico, eseguono piccole traduzioni.
A questa lodevole iniziativa in cui la dazione di opportunità sembra unidirezionale ( da chi offre a chi riceve), dove chi ha di più regala a chi ha di meno, ci permettiamo di suggerire un’altra modalità di relazione tra persone, rappresentata dallo SCAMBIO.
Scambi tra persone. Scambi tra competenze diverse.
Tu mi aiuti a fare la spesa perché cammino male e non posso portare pesi e io ti aiuto a fare una traduzione perché sono stata insegnante di lingue.
Io ti offro dei pasti e tu mi aiuti a fare un trasloco. Tu mi aiuti a navigare sul web e io ti aggiusto un tavolo traballante…e così via.
Più persone, opportunamente coordinate, aderiscono all’iniziativa, e maggiori saranno gli scambi tra di loro.
Lo scambio è la migliore terapia per la mente. È l’antidoto alla solitudine, risveglia in chi ha meno il desiderio di offrire anche lui qualcosa che sa fare o ha saputo fare.
Nello scambio entrambi i contraenti hanno la stessa dignità o la rispolverano se la vita l’ha ammaccata.
Prima si scambiano oggetti, funzioni, servizi, abilità, poi, se va bene, se prendi fiducia, scambi ascolto, rispetto, curiosità, pensieri privati, affetti, speranze…

Produttori

, ,
Condividi