Ha corso il rischio di diventare una ricorrenza sempre più snobbata, quella dell’8 marzo, a causa di interessi vari che tendevano a ridurla solo a mimose e cioccolatini. Ma non si possono annullare decenni di lotte e silenziare una parte dell’opinione pubblica sempre più consapevole, capace di rilevare dei pericoli subdoli, ma molto rischiosi per le donne.

Su questa tema Claudio Coppini e Roberto Vacca hanno intervistato Dora Bognandi presidente della FDEI.

Produttore

Condividi