A Taiji, cittadina giapponese che si trova in corrispondenza di una delle grandi rotte di migrazione dei delfini, ogni anno interi branchi di questi meravigliosi cetacei vengono uccisi in modo raccapricciante o catturati per essere avviati ai parchi acquatici dopo ulteriori sofferenze. La LAV ha chiesto all’ambasciatore del Giappone in Italia, Hiroyasu Ando, di fermare la terribile mattanza che mette ulteriormente a rischio questa specie universalmente protetta perché considerata gravemente in via di estinzione. Gli interessi politici, economici e commerciali in gioco sono enormi. In questa ottica cosa può aspettarsi la LAV dopo l’appello rivolto al governo giapponese? E che dire dei delfini tenuti in cattività? Mario Calvagno e Carmen Zammataro, redattori di RVS, intervistano Nadia Masutti, responsabile nazionale LAV settore Animali Esotici, Circhi e Zoo.

Produttore

Condividi