Ricordo di Myriam Spinello Siciliano, ex colportrice occasionale

Ricordo di Myriam Spinello Siciliano, ex colportrice occasionale

«Sii fedele fino alla morte e io ti darò la corona della vita» (Ap 2:10).

Franco Evangelisti di Guerrino – Ho conosciuto Myriam durante il mio periodo di permanenza a Villa Aurora, quando ero studente di teologia e obiettore di coscienza. Erano gli anni 1979-1980. Giovanni e Myriam Siciliano erano venuti ad accompagnare i loro ragazzi, Renzo e René, nell’Istituto avventista fiorentino per iscriverli alla scuola media, allora attiva a Villa Aurora. Entrambi i genitori tenevano molto all’educazione cristiana dei loro figli. Il sogno di Myriam e Giovanni si stava realizzando.

Nata il 29 marzo 1942 a Niscemi, Myriam Spinello trascorse due anni a Villa Aurora (negli anni 1963-1965) come studentessa dell‘Istituto biblico. Dal 1975 al 1980 servì il Signore e la chiesa come colportrice occasionale, collaborando soprattutto con Maria Di Grandi Occhipinti, anche lei colportrice, nella distribuzione della stampa religiosa. Questo le permise di entrare in contatto con diverse famiglie che poi frequentarono la chiesa di Cremona, alle quali dava studi biblici.

Nel 1981, per una scelta di vita familiare, si trasferì con tutta la famiglia a Sidney. Per un periodo di tempo lavorò presso l’ospedale avventista della metropoli australiana. Da alcuni anni Myriam era stata colpita da una gravissima malattia. Fino alla fine della sua vita, è stata accudita amorevolmente dal marito Giovanni.

Si è addormentata nel Signore lunedì 12 agosto. Le esequie si sono tenute venerdì 16 agosto, alle ore 14, presso la chiesa avventista ispanica di Sydney. Ai suoi cari e alla famiglia della sua comunità rimane come consolazione la beata speranza della risurrezione, e lo sguardo dei suoi occhi sempre ricolmi di fede, di voglia di testimoniare l’amore per Dio e per la sua Parola.