Roberto Vacca intervista il professore Leonardo Caffo del Politecnico di Torino sul suo saggio, presentato il 20 novembre 2019 nella Facoltà avventista di Firenze, dal titolo “Fragile umanità. Il postumano contemporaneo” (Einaudi, 2017).

L’antropocentrismo è costruito sulla presunta superiorità dell’umano sulle altre forme di vita, oltre che su quella di certi umani rispetto ad altri: ma che succede quando scopriamo di essere della stessa sostanza di tutti gli esseri viventi del pianeta?

Produttore

Condividi

Articoli recenti