Susanna (nome di fantasia) è “colpevole” di essere troppo bella. Così a Settimo Torinese viene picchiata da una dozzina di ragazze tra i quindici e i diciotto anni. “Non sopportiamo la tua faccia” le hanno detto. Il culto dell’immagine non lascia spazio ad altri valori. Intervista al dott. Lucio Altin, pastore avventista e consulente della coppia e della famiglia sull’invidia, sentimento che scaturisce dall’insicurezza interiore e dalla bassa autostima.

Produttore

Condividi