Cinquant’anni fa Martin Luther King, pastore battista e leader dei diritti civili del popolo afro-americano, nonché premio Nobel per la pace 1964, fondava la Southern Christian Leadership Conference (movimento cristiano per i diritti civili). Martin Luther King si espose sempre in prima linea affinché nella realtà americana venisse abbattuta ogni sorta di pregiudizio etnico, fino a pagare con la vita la sua scelta di coerenza e sacrificio. Per ricordare le battaglie dell’apostolo della resistenza non violenta l’UCEBI (Unione cristiana evangelica battista d’Italia) ha avviato una serie di incontri sull’attualità del suo messaggio che si terranno nell’arco del 2007. La pastora Anna Maffei (presidente dell’UCEBI), che intervistiamo, afferma: “Il messaggio di M.L. King ci aiuta a mettere a fuoco i temi della lotta al razzismo e delle nuove schiavitù, della povertà e dell’iniqua distribuzione delle ricchezze, della guerra e della violenza in tutti gli ambiti, da quello più privato a quello delle relazioni fra i popoli e gli stati. Il tutto con metodo nonviolento a partire da una lettura profonda e attualizzata dell’Evangelo di Gesù Cristo”.

Produttore

Condividi

Articoli recenti