In questi giorni è normale sentirsi preoccupati o ansiosi. In isolamento o in quarantena, possiamo sentirci soli e scoraggiati. Come superare questi momenti? Cosa fare se non riusciamo a trovare in noi le risorse per andare avanti?

La Chiesa Avventista, insieme a diverse organizzazioni che hanno aderito gratuitamente, ha ritenuto di mettere in gioco le proprie risorse per la creazione di un servizio telefonico gratuito di supporto psicologico per aiutare i cittadini ad affrontare l’emergenza in atto.

Alessia Calvagno ne parla con la dott.ssa Deborah Giombarresi, psicologa e psicoterapeuta.

 

Produttore

Condividi