Continua il percorso di riflessione sulle paure con il pastore Ignazio Barbuscia, direttore dei Ministeri Avventisti per la Gioventù. In questa puntata prendiamo spunto dal testo di Matteo 27,3-5: «Allora Giuda, che l'aveva tradito, vedendo che Gesù era stato condannato, si pentì, e riportò i trenta sicli d'argento ai capi dei sacerdoti e agli anziani, dicendo: “Ho peccato, consegnandovi sangue innocente”. Ma essi dissero: “Che c'importa? Pensaci tu”. Ed egli, buttati i sicli nel tempio, si allontanò e andò a impiccarsi». In quale contesto si colloca questo versetto e quale consiglio ci suggerisce in merito alla paura della punizione?

Intervista a cura di Alessia Calvagno.

Produttori

,
Condividi