La foto s'impone per la sua violenza: una bara avvolta in una bandiera con la svastica nazista, circondata da un gruppo di militanti di estrema destra schierati con il braccio alzato per il saluto fascista. L'altro ieri al funerale di Alessia Augello, 44 anni, militante di Forza Nuova, che ha perso la vita il 7 gennaio per una trombosi, si è ricompattato ciò che resta del movimento decapitato con l'arresto dei suoi fondatori, Roberto Fiore e Giuliano Castellino per l'invasione alla Cgil lo scorso ottobre. Non solo. Sul sagrato della chiesa di Santa Lucia, poco distante dal Palazzo di Giustizia di Piazzale Clodio a Roma, c'erano anche tanti esponenti di altre forze di estrema destra da tempo sotto la lente d'ingrandimento dei poliziotti della Digos e dei carabinieri del Nucleo informativo. La procura di Roma ha aperto un fascicolo per apologia di fascismo e gli investigatori stanno lavorando per capire chi ha materialmente posto la bandiera nazista sul feretro (da La Stampa di Torino del 12-01-2022).

Da cosa dipende questa "nostalgia identitaria"? Perchè quel che pareva un'ideologia bocciata dalla Storia recupera oggi credibilità presso giovani e meno giovani? Il pastore Saverio Scuccimarri, decano della Facoltà avventista di teologia, tra le varie spiegazioni denuncia anche il pericolo del soggettivismo assoluto, che azzera ogni valore e ogni verità storica. 

 "Oggi la gente non vuole avere figli, almeno uno. E tante coppie non vogliono. Ma hanno due cani, due gatti. Sì, cani e gatti occupano il posto dei figli". Lo ha denunciato il Papa parlando a braccio all'udienza generale. Bergoglio ha incentrato la catechesi sul tema della paternità e maternità.  Riprendendo il discorso sul fatto che le famiglie hanno animali e non figli, ha sottolineato: "Si fa ridere capisco, ma è la realtà e questo negare la maternità e la paternità ci diminuisce, ci toglie umanità e così la civiltà diventa più vecchia e senza umanità perché si perde la ricchezza della paternità e della maternità e soffre la patria che non ha figli" (da Repubblica del 5-1-2022). 

Queste frasi di Papa Francesco hanno suscitato – come prevedibile – proteste e polemiche da parte di coppie senza figli ma anche da parte di animalisti che hanno visto il loro affetto per gli animali liquidato come surrogato di paternità o maternità. Le ragioni sociali sono forse le più importanti per spiegare l'inverno demografico italiano, quelle che andrebbero studiate e risolte per prime, ma alle difficoltà di ordine sociale si accompagna spesso un'immaturità di fondo, una difficoltà ad accettare impegni a lungo termine, in una sorta di lunga adolescenza. Saverio Scuccimarri ne parla con Roberto Vacca nel corso della trasmissione in diretta del 12 gennaio 2022.

Produttori

,
Condividi