Adra Germania ha rilasciato un comunicato in occasione della giornata mondiale dell’ambiente

HopeMedia Italia – Il 5 giugno, in occasione della giornata mondiale dell'ambiente, l’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (Adra) in Germania ha diffuso un comunicato per sensibilizzare sulle minacce alla diversità ecologica e alla stabilità dell'ambiente, riportato da Adp.  

"L'atmosfera e gli oceani sono surriscaldati. La quantità di neve e ghiaccio è diminuita e il livello del mare è aumentato. L'impatto umano sul sistema climatico è evidente, le emissioni di gas serra sono le più alte della storia. Il cambiamento climatico è reale e sta già avendo notevoli conseguenze sugli ecosistemi e per l'umanità” afferma Adra, braccio umanitario della Chiesa avventista globale, che sostiene e promuove il coraggio ecologico con progetti e iniziative in tutto il mondo.

Rischi non uniformi 
Secondo Adra, i cambiamenti climatici aumenteranno i rischi esistenti e ne creeranno di nuovi. I rischi non sono distribuiti in modo uniforme. I Paesi poveri del sud del mondo saranno colpiti di più rispetto alle nazioni industrializzate che li causano.

Adattamento dei metodi di coltivazione e sviluppo di piante resistenti al clima 
I cambiamenti del clima sono arrivati da tempo nella cooperazione allo sviluppo. Ad esempio, l’agenzia umanitaria aiuta i piccoli agricoltori del Mali ad adattarsi agli avvenuti mutamenti climatici. Sono in fase di sviluppo nuovi metodi di coltivazione di piante più resistenti ai mutamenti atmosferici in 4.500 famiglie di agricoltori. In questo modo i contadini sfidano la siccità e riescono a sfuggire alla fame.

Grazie alla riduzione del rischio di catastrofi, il numero delle vittime è in continua diminuzione 
I cambiamenti sono onnipresenti anche nella gestione dei rischi di catastrofi. Le organizzazioni umanitarie non hanno potuto prevenire i disastri naturali, ma "possiamo preparare meglio noi stessi e la popolazione locale" con pianificazioni condivise. Nelle Filippine sono state istituite squadre di emergenza per intervenire in modo rapido nei soccorsi in caso di calamità naturali. I componenti sono stati equipaggiati con dispositivi di protezione e kit di allerta precoce. È grazie alla riduzione del rischio di catastrofi che il numero delle vittime diminuisce continuamente.

Cambiamento climatico: i conflitti armati e gli eventi meteorologici 
Nel comunicato, Adra lancia un appello: “Dobbiamo proteggere le persone e le loro case. Se i cambiamenti climatici continuano incontrollati, molte aree del pianeta diventeranno inabitabili. Di conseguenza, crescerà il numero di persone in fuga. Le questioni climatiche faranno aumentare anche i conflitti (armati) tra Paesi o gruppi etnici per la terra fertile. Senza dimenticare che i cosiddetti eventi meteorologici pesanti sono in aumento a causa dei cambiamenti del clima, il che significa che i disastri naturali sono più frequenti e più violenti”.

Adra 
L’agenzia umanitaria avventista opera in una rete di sedi nazionali in tutto il mondo. Nel nostro Paese è presente Adra Italia. Scopri i progetti sul sito adraitalia.org

[Fonte Apd. Foto: Adra Mali]

 

 

Produttore

Condividi