“Proteggere i giovani dalla manipolazione dei produttori e prevenire l’uso di tabacco e nicotina”, il tema fissato quest’anno dall’OMS per la Giornata Mondiale Senza Tabacco del 31 maggio 2020. Il fumo fra i giovani, in Italia e nel mondo, mostra una situazione preoccupante. La manipolazione delle multinazionali del tabacco si manifesta in maniera insidiosa e con diverse strategie. La campagna mondiale servirà a sfatare i falsi miti; a fornire ai giovani le informazioni sulle tecniche usate dalle aziende per agganciarli e predisporli verso il consumo; a consentire agli influencer di difendere i giovani e favorire il cambiamento. In che modo anche la scuola può intervenire per operare in questo campo in maniera efficace?

Intervista di Mario Calvagno e Carmen Zammataro al prof. Giacomo Mangiaracina, medico, specialista in Salute Pubblica, presidente dell’Agenzia Nazionale per la Prevenzione.

Foto: Martin Büdenbender da Pixabay

Produttore

Condividi