Ileana Melis è una volontaria di “Per la strada”, associazione che opera per dare sostegno ai senza fissa dimora, alle famiglie indigenti e ai nomadi. Ileana ha iniziato a preoccuparsi degli ultimi fin dalla tenera età. I genitori, benestanti, invitavano a pranzo bambini poveri del circondario. Anni dopo ha deciso di trascorrere del tempo in un campo nomadi a Roma, in via Pontina. L’incontro in un mercato romano con un bimbo di quattro anni, che vagava senza meta, è stato per lei significativo. Ileana ha sentito dei brividi corrergli lungo la schiena e si è chiusa nel distacco e nel rifiuto. Quale esempio però avrebbe potuto dare ai suoi figli in merito all’accoglienza e alla tolleranza? È così che ha deciso di aiutare i bambini dei campi nomadi. Un altro volontario, operante nell’area della stazione Termini, l’ha notata e le ha rivolto l’invito a entrare a far parte della sua organizzazione, quella nella quale Ileana è attiva tuttora.

Intervista a cura del pastore avventista Corneliu Lupu Benone, direttore di RVS Roma.

Produttore

Condividi