La licenza di esercizio garantisce assistenza e sostegno continui a donne e bambini.

HopeMedia Italia – L’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (Adra), in Romania, ha rinnovato la licenza operativa per il “Centro di accoglienza ed emergenza delle vittime di violenza domestica”. Il rifugio si trova nella capitale, Bucarest, e offre alloggio, vitto, cure mediche di emergenza, consulenza psicologica, consulenza sociale e assistenza di un avvocato alle donne fuggite da relazioni violente.

“Casa Adra è un luogo in cui donne e bambini vittime di abusi iniziano un nuovo percorso e riacquistano la loro dignità di persone” ha affermato Robert Georgescu, direttore esecutivo dell’agenzia umanitaria avventista in Romania “Siamo lieti di poter creare un’atmosfera accogliente, invitante e familiare in cui i professionisti offrono aiuto concreto e soluzioni adattate alle esigenze individuali”.

Oggi, i servizi offerti da Casa Adra sono necessari più che mai. La pandemia ha interrotto il ciclo lavorativo e scolastico, creando ulteriore stress per le famiglie. Non appena è iniziata la crisi sanitaria globale, il centro ha subito un’ondata di casi, raddoppiando il numero abituale.

“La violenza domestica è stata ampiamente ignorata durante l’era comunista” spiegano da Adra “Ora viene affrontata sia a livello sociale sia legale grazie al Consiglio d’Europa che mira a ‘prevenire la violenza, proteggere le vittime e punirne gli autori’”. La violenza domestica nel Paese è un ciclo che Adra vuole rompere tramite l’educazione e la consapevolezza pubblica.

“Ottenere il nuovo accreditamento e la licenza non è solo il risultato del lavoro di un team per adeguare i servizi alla nuova normativa in materia. Si tratta di operare in un ambito difficile, in cui la mentalità dell’aggressore e quella della vittima sono abbastanza ben radicate nella nostra coscienza di persone” ha ribadito Valentina Sturzu-Cozorici, responsabile dei progetti di Adra in Romania.

Il contratto quinquennale è considerato un riconoscimento a Casa Adra che dal 2009, anno in cui è stata fondata, ha assistito oltre 2.300 vittime di violenza domestica, di cui 950 hanno ricevuto alloggio. 
“La vita di molte beneficiarie è cambiata perché hanno sperimentato uno stile di vita diverso, privo di violenza fisica, verbale, economica, mentale, sessuale e religiosa, basato su valori spirituali. Invece, hanno coltivato abitudini sane, esercizio fisico, attività ricreative e ricevuto formazione ” ha aggiunto Sturzu-Cozorici.

Adra è il braccio umanitario internazionale della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno ed è presente in 118 Paesi del mondo. Con il suo lavoro sostiene le comunità e cambia la vita alle persone, fornendo sviluppo sostenibile e soccorso in caso di calamità.

Per conoscere meglio Casa Adra visita il sito adra.ro/doneaza.

[Foto: Casa Adra. Fonte: Eud News]

Produttori

,
Condividi

News Avventisti

Articoli recenti