E’ stato pubblicato e diffuso, in concomitanza con l’apertura dell’anno scolastico nel nostro paese, il Rapporto di Save the Children “Il miglior inizio – Disuguaglianza e opportunità nei primi anni di vita”.

Il Rapporto contiene i risultati di un’indagine pilota condotta tra marzo e giugno 2019 in 10 città e province italiane – Brindisi, Macerata, Milano, Napoli, Palermo, Prato, Reggio Emilia, Roma, Salerno e Trieste – realizzata in collaborazione con il Centro per la Salute del Bambino, che ha anche fornito una supervisione scientifica insieme all’Istituto degli Innocenti e all’Università di Macerata.

Nell’inchiesta di Save the Children si evidenzia che in Italia solo 1 bambino su 10, in media, (con punte ancora più negative nelle regioni del Sud), può accedere a un asilo nido pubblico. Questo causa certamente povertà educativa e problematiche conseguenti per le famiglie.

Mario Calvagno ha intervistato Antonella Inverno, responsabile politiche per l’infanzia e l’adolescenza di Save the Children

Produttore

Condividi