Isaia: "Consolate il mio popolo” è il titolo del primo ciclo trimestrale 2021 della Guida allo studio personale della Bibbia e alla condivisione in gruppo”, Scuola del Sabato, tradotta e pubblicata in Italia dalle Edizioni ADV.

Isaia, definito il “profeta del Vangelo”, ci lascia parole incise e caricate sulla nostra coscienza. Parole di speranza, di promessa, parole come “Dio con noi” (Is 7:14); "un bambino ci è nato" (9:5); "ogni valle sia colmata" (40:4); "il castigo per cui abbiamo avuto pace è caduto su lui e grazie alle sue ferite noi siamo stati guariti" (53:5 s.p.). 

Cosa sappiamo dell’uomo Isaia e dell’epoca in cui ha scritto? Qual è il messaggio che Dio indirizza a noi attraverso le pagine di questo grande profeta? Qual è il futuro dell’umanità che Isaia descrive nel suo libro?

Isaia ha consolato il popolo di Dio alla vigilia della catastrofe: “Consolate, consolate il mio popolo” (40:1). Attraverso Isaia, la consolazione di Dio arriva anche a noi, uomini e donne di oggi.

 

Intervista di Mario Calvagno e  Carmen Zammataro al pastore Saverio Scuccimarri, docente, decano della Facoltà Avventista di Teologia e responsabile della redazione religiosa della casa editrice ADV.

 

 

Foto: copertina ADV

Produttore

Condividi