Sul quotidiano Repubblica di mercoledì 29 aprile 2020 è apparso un intervento dal titolo “La solitudine degli anziani e la cultura dell’inutilità“, a firma della sociologa Mariella Orsi, coordinatrice del comitato scientifico di File (Fondazione Italiana di Leniterapia). Purtroppo la solitudine e la scarsa considerazione per la terza età sono situazioni frequenti nella società moderna che fa della prestazione fisica, della competizione e del profitto i criteri fondamentali per giudicare l’utilità di cose e persone. Ma questa penosa discriminazione è stata ulteriormente amplificata di recente a causa della pandemia: nella comunicazione mediatica, nella tragica situazione di molte RSA e anche in certi provvedimenti governativi. Non è un caso che insieme agli anziani, siano i bambini e gli adolescenti le fasce che maggiormente soffrono per la generale situazione di confinamento.

Su questi temi Roberto Vacca ha intervistato la sociologa Mariella Orsi.

Produttore

Condividi