In risposta ai disagi gravi causati dal Covid-19, al via in tutta Italia gli “Spazi Futuro” di Save the Children. Spazi educativi anche all’esterno, nel pieno rispetto dei protocolli sanitari, per restituire ai bambini e agli adolescenti un’estate di attività gratuite e di socialità e contrastare la povertà educativa. Il coronavirus ha messo in evidenza aree di deprivazione in tutto il paese, quasi a macchia di leopardo, visti i suoi effetti sull’educazione, sull’economia e sulle famiglie. L’educazione, formale e non, gioca un ruolo chiave in una fase in cui occorre fare di tutto perché nessun bambino venga lasciato indietro nello sviluppo delle proprie capacità.

Intervista di Mario Calvagno e Carmen Zammataro a Raffaela Milano, direttrice dei Programmi Italia-Europa di Save the Children.

Foto: pagina Facebook Save the Children Italia

Produttore

Condividi