Diversi sono i testi nel Nuovo Testamento significativi per la comprensione del ruolo e dell’opera dello Spirito Santo. Ne esaminiamo alcuni per cercare di tracciare, in maniera semplice, essenziale e immediata, alcuni punti salienti.

I Vangeli attestano la presenza dinamica dello Spirito Santo nella vita e nel ministero di Gesù che nel Vangelo di Luca è conosciuto come l’uomo dello Spirito. Già la sua concezione avvenne con un intervento soprannaturale dello Spirito Santo.

Al momento del suo battesimo, lo Spirito discese corporalmente su di lui in forma di colomba. Dopo Gesù fu condotto nel deserto sempre dallo stesso Spirito e a tu per tu con il tentatore riuscì a vincere ogni insidia del nemico fondandosi sullo «sta scritto» della Parola ispirata. Questa comprensione particolare della sua missione nello Spirito, spingerà il Maestro a predicare dal monte delle beatitudini quel famosissimo e toccante sermone, costituzione normativa da accettare da chiunque desideri diventare cittadino del Regno dei cieli.

Ci spostiamo dai Vangeli agli Atti degli Apostoli. Come viene percepito e considerato lo Spirito Santo dai primi credenti?

Intervista di Mario Calvagno e Carmen Zammataro al pastore avventista emerito Francesco Mosca, direttore del mensile “Il Messaggero Avventista” e Vicepresidente della Federazione delle Amicizie ebraico-cristiane in Italia.

Produttori

, ,
Condividi