Condizione della donna. Cambiano i tempi e i modi, ma…

Condizione della donna. Cambiano i tempi e i modi, ma…


Questo 8 marzo va dedicato alle donne vittime di violenza, a quelle discriminate sul lavoro, alle donne ucraine, iraniane, afgane, alle donne turche e alle siriane, a quelle costrette a fuggire dal proprio paese sui barconi della speranza che spesso trasformano un viaggio per mare in tragedia. Cosa deve cambiare perché le donne vengano viste e tenute in considerazione? In che modo Gesù si relazionò con le donne che lo seguivano?

Mario Calvagno e Carmen Zammataro ne parlano con Franco Evangelisti di Guerrino, pastore delle chiese avventiste di Cremona, Mantova e Parma.

Pin It on Pinterest