Prima esperienza con il Marciapiede Didattico in Sicilia

Prima esperienza con il Marciapiede Didattico in Sicilia

 

Giusy Cianciuolo – Nei giorni 29-31 ottobre, abbiamo realizzato a Gravina di Catania il primo Marciapiede Didattico della Sicilia. Adra Italia ha preparato una struttura ex novo proprio per utilizzarla nelle varie realtà siciliane. Si tratta di una pedana speciale che riproduce un comune marciapiede cittadino con tutti gli ostacoli, le difficoltà e barriere che una persona disabile è costretta ad affrontare ogni giorno.

L’attività si è svolta presso l’istituto comprensivo «Tomasi di Lampedusa», rivolta a cinque classi di terza media che si sono avvicendate nel partecipare al progetto. I circa 100 ragazzi e ragazze che hanno seguito il percorso esperienziale sono stati molto attenti e hanno capito cosa deve affrontare quotidianamente una persona disabile. Il programma è proseguito con un momento di riflessione e dialogo sulla diversità, il pregiudizio, la disabilità e il bullismo.

Il Comune ha patrocinato l’evento e, il 30 novembre, Sindaco, Presidente del consiglio comunale, Assessore alla cultura e alcuni consiglieri sono intervenuti per congratularsi dell’attività svolta. Si sono anche messi in gioco partecipando attivamente, percorrendo in sedia a rotelle il Marciapiede Didattico e accompagnando chi era in carrozzina.

È stato interessante notare, alla fine del percorso, quanto la consapevolezza sulle difficoltà fosse maggiore. Questo ci fa ben sperare in un’attenzione superiore, da parte delle autorità preposte, verso i disabili e le mamme con passeggino. La stampa locale ha dato risalto a questo progetto e già fioriscono le prime richieste di programmi didattici da realizzare in futuro.

Tutto è stato possibile grazie all’impegno di coloro che hanno lavorato alla realizzazione dell’iniziativa, in particolare lo staff presente nei tre giorni: Stefania Sudano (pedagogista) e i volontari di Adra (Giorgio Bella, Joseph Bella, Jonathan Madrid e Gabriele Ciantia) che hanno trasportato, montato e smontato tutti moduli del Marciapiede. Agata Giudice e Martino Florio, dell’associazione sportiva per disabili «Life» ci hanno supportato e seguito nelle tre giornate, dando la loro testimonianza diretta e insostituibile della vita reale di ogni persona costretta in sedia a rotelle.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Raduno Aisa del Campo Siciliano

Raduno Aisa del Campo Siciliano

 

Gianni Lombardo – «Chi è Gesù per me». Questo il tema spirituale del raduno degli scout Aisa del Campo Siciliano, svoltosi presso la base scout di Vallegrande (EN) dal 24 al 26 maggio. Alcuni capi guida hanno condiviso con Tizzoni ed Esploratori (circa 215), l’importanza di Gesù nella loro vita.

Bellissimi i momenti del fuoco da campo del venerdì e del sabato sera. Il sabato, Esploratori e Tizzoni hanno scalato le colline intorno a Vallegrande e, seppure il tempo non è stato dei migliori, con la pioggia che ha reso più avventurosa l’escursione, tutto è andato a buon fine. La domenica, i ragazzi si sono divertiti con i vari giochi a tappe.

[Foto: Franklyn Olalla]

Battesimo al campeggio Compagnon in Sicilia

Battesimo al campeggio Compagnon in Sicilia

Pinella Angelino – Venerdi 27 luglio, a conclusione del campeggio Compagnon a Vallegrande, in Sicilia, la nostra dolce Jacqueline Corso è scesa nelle acque battesimali. È  stata battezzata dal past. Gionatan Breci che negli ultimi mesi l’ha seguita spiritualmente. Jacqueline non poteva scegliere un posto più bello e suggestivo, in mezzo alla natura.

Mentre il sole tramontava all’orizzonte, la giovane testimoniava del suo amore per Cristo davanti a tutti i Compagnon, ai fratelli di Lentini e alla famiglia. Particolarmente  emozionante è stato il canto che il papà Antoine, accompagnato alla chitarra da Federico Alma, le ha dedicato. Anche i giovani di Lentini e i Compagnon hanno riscaldato i nostri cuori con dei bellissimi canti. È stato veramente un inizio di sabato speciale e gioioso.

Global Youth Day in Sicilia

Global Youth Day in Sicilia


Christine Palmyre/Maol
– Il 17 marzo, i giovani della Sicilia sono confluiti a Mazara del Vallo per la loro Giornata globale della gioventù (Global Youth Day). La chiesa avventista della città ha accolto una sessantina di giovani che hanno trascorso la mattina del sabato vivendo un momento di condivisione della parola.

Nel pomeriggio, tutti insieme si sono messi in marcia per il centro della città dove hanno svolto diverse attività: «Dona la parola», in cui i giovani hanno distribuito dei bigliettini contenenti alcuni testi biblici; «Dona abbracci», muniti di cartello, ragazzi e ragazze hanno regalato abbracci gratis; «Dona la salute», il gruppo che si è occupato di questa attività ha regalato un’arancia in cambio di una sigaretta. Infine, un gruppo di giovani ha anche allietato i passanti con canti e musica.

 

 

 

Congresso e raduno TEA del Campo Siciliano

Congresso e raduno TEA del Campo Siciliano

Maol – Si terrà a Vallegrande, dal 14 al 18 giugno, il Congresso e raduno del Servizio Terza Età (TEA) del Campo Siciliano. L’incontro è aperto a tutti: membri di chiesa, amici, parenti, fino a esaurimento posti. Sarà ospite Rolando Rizzo, pastore emerito.

L’intero soggiorno, che avrà inizio con la cena del venerdì e si concluderà con il pranzo della domenica, costa 100 euro a persona.
«È necessaria la prenotazione», fa notare Mariella Stagno Cavallo, referente TEA e tra gli organizzatori dell’evento, nella circolare inviata alle chiese. Bisogna infatti prenotarsi tramite il responsabile TEA della propria comunità o, in assenza, tramite il segretario di chiesa, al numero del Campo Siciliano 095/212203, oppure inviando un’e-mail a uicca.sicilia@avventisti.it».

«La prenotazione si intende personale, con nome e cognome, e non numerica. Questo permetterà anche di predisporre l’accoglienza in camere adeguate», continua M. Stagno Cavallo che aggiunge, «Segnalate anche ogni altra necessità, per esempio se siete una coppia per avere una camera matrimoniale fino a quando possibile, se avete problemi di salute o altro».

Chi parteciperà solo per un giorno, senza pernottamento, può prenotare pranzo e cena al costo di 10 euro a pasto.

«È nostro desiderio», aggiunge la referente, «che nessuno si privi di venire al Congresso. Pertanto, per ogni difficoltà, potete rivolgervi al responsabile TEA della vostra comunità, che è già avvisato di venire incontro alle vostre specifiche esigenze, oppure ai responsabili sopra indicati».

Possono partecipare gli ultra 55enni, ma è benvenuto anche chi «abbassa la media dell’età». L’accomodamento sarà in camere da due a quattro letti, per questa ragione è urgente avere le prenotazioni onde rendere agevole l’accoglienza. L’arrivo è previsto dalle 16.00 in poi.  è necessario portare lenzuola, federe, asciugamani, effetti personali.

«Sono graditi strumenti musicali, poesie e tutto quello che può predisporre al relax, alla meditazione e alla socializzazione. Canti, scenette, abiti folcloristici, tamburelli, chitarre ma soprattutto tanta buona volontà e una grande carica di gioia da offrire e ricevere. Vi aspettiamo numerosi», conclude la referente.

Per ogni altra informazione contattare Mariella Stagno Cavallo: tel. 091/6515959; cell. 320 316 1927; email – maria.stagno1949@libero.it

 

Corso ECO Campo Siciliano

Corso ECO Campo Siciliano

Gaetano Barone – Dal 17 al 19 febbraio, a Vallegrande, il Campo Siciliano ha dato il via al corso di formazione ECO (Essere chiesa oggi). Grande entusiasmo tra i partecipanti guidati dal past. Stefano Paris, presidente dell’UICCA, nello studio della Lettera agli Ebrei.

Dio ci ha dato il meglio: speranza, sacrificio, patto, ministero. Ogni credente, equipaggiato dallo Spirito Santo, può servire il Signore partendo da chi gli è più vicino: i propri fratelli, la propria famiglia. Alla base di un servizio sano si trova la consacrazione personale, raggiunta attraverso lo studio «approfondito» della Bibbia e la preghiera in quanto dialogo con Dio. In questo modo diventiamo sale e luce del mondo, crescendo nel servizio verso Dio e la comunità.

 

Campo Siciliano. Percorso di formazione al discepolato (ECO)

Campo Siciliano. Percorso di formazione al discepolato (ECO)

Maol – Il Campo Siciliano ha programmato alcuni incontri di formazione ECO per le chiese dell’isola. Si tratta di 4 weekend in cui saranno affrontati diversi argomenti, dando ampio spazio alla pratica.

«È mediante la formazione e la pratica che le persone devono essere qualificate ad affrontare ogni possibile emergenza; è necessario un piano intelligente per collocare ciascuno nell’ambito a lui più consono, dove acquisire quell’esperienza che gli permetterà di assumersi le proprie responsabilità. L’insegnamento non dovrebbe essere semplicemente teorico, ma pratico e sotto la guida di istruttori capaci. Ovunque dove sorge una chiesa bisognerebbe organizzare dei corsi per fornire istruzione» -E.G. White, Servizio Cristiano, ADV, pp. 52-54.

Gli incontri inizieranno con un ritiro spirituale, nel fine settimana 17-19 febbraio, a Vallegrande, in cui si rifletterà sulle motivazioni della propria vocazione e sulla relazione personale con la Parola.

Gli altri appuntamenti sono programmati, sempre a Vallegrande, nei weekend:
2-4 giugno, sul tema della catechesi dei bambini in famiglia e nella chiesa;
5-17 settembre, sulla testimonianza nei gruppi.

L’ultimo incontro dell’anno si terrà il 17 dicembre e sarà di verifica e programmazione.
Scarica la locandina.

 

ECO… Essere chiesa oggi. Congresso spirituale del Campo Siciliano

ECO… Essere chiesa oggi. Congresso spirituale del Campo Siciliano

sicilia_cartina-della-cittaMaol – Sabato 19 novembre sarà una giornata particolarmente benedetta per le chiese della Sicilia. Alle ore 9.45, si incontreranno a Sciacca, nel Teatro delle Terme, in via Agatocle (dentro il Parco delle Terme), per il loro congresso di campo.

Guidati dal tema «ECO… Essere chiesa oggi», i partecipanti vivranno momenti di profonda spiritualità guidati dall’ospite del congresso, il past. Stefano Paris, presidente dell’UICCA, e dal past. Gabriele Ciantia, direttore del Campo Siciliano.

Non mancheranno canti, condivisioni di esperienze e attività di testimonianza.

Durante l’incontro sarà raccolta un’offerta che sarà devoluta in gran parte alla chiesa avventista di Rieti, per le zone terremotate.

terme_di_sciacca-coda_della_volpe-920x644
Terme di Sciacca – Coda della volpe

Nel pomeriggio, sarà organizzato un corteo contro la violenza sulle donne. Il 25 novembre ricorre infatti la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, e l’ONU ha creato l’Orange Day (la giornata arancione). In questa giornata invita tutti a indossare qualcosa di arancione per aumentare la consapevolezza e la prevenzione della violenza verso donne e bambine. L’Orange Day non ricorre solo una volta all’anno, ma va ricordato il 25 di ogni mese.

Il congresso aderisce a questa iniziativa e, durante il corteo, tutti i partecipanti indosseranno qualcosa di arancione e sfileranno con cartelli e striscioni contro il femminicidio e la violenza di genere. Anche gli scout AISA saranno presenti e avranno un cordoncino arancione sulla divisa.

Per ulteriori informazioni, chiamare l’ufficio del Campo Siciliano: tel. 095 212203; email – uicca.sicilia@avventisti.it

 

Congresso TEA 2016 del Campo Siciliano

Congresso TEA 2016 del Campo Siciliano

m32-tea-2016-siciliaEnza Ruberto – Dal 15 al 19 giugno si è tenuto, nel centro «Le Sorgenti» a Vallegrande (EN), il Congresso della TEA (Servizio terza età) del Campo Siciliano. Sono state giornate che ci hanno rafforzato nella fede e nella comunione fraterna. Quest’anno hanno partecipato tanti nuovi fratelli e sorelle, anche giovani. Si è respirata un’aria ricca di spiritualità, fratellanza e voglia di vivere.

Vincenzo Castro, pastore emerito, ci ha guidato nelle meditazioni sulla Parola. Numerosi i fratelli e le sorelle che hanno collaborato alla buona riuscita dell’evento.

 

 

Campo Siciliano. Incontro anziani e Ministeri Personali

Campo Siciliano. Incontro anziani e Ministeri Personali

Robert CostaGabriele Ciantia – Anziani di chiesa, pastori e responsabili locali dei Ministeri Personali sono invitati all’incontro che avrà luogo il 29 novembre, dalle ore 10.00 alle ore 17.00, nel a Vallegrande. Avremo come ospite il past. Robert Costa, coordinatore dell’evangelizzazione della Chiesa a livello mondiale e oratore ufficiale di “It Is Written” (Sta Scritto), canale televisivo avventista.

Il past. R. Costa è originario dell’Uruguay, ma le sue radici sono italiane. Dal 25 al 28 novembre, terrà una serie di conferenze nel distretto di Sciacca e, in via eccezionale, sarà con noi per condividere il tema «Compiendo la missione finale di Dio».

Vi aspettiamo numerosi, perché non capita tutti i giorni di avere come ospite un pastore così fortemente impegnato nella nostra chiesa a livello mondiale .

AISA. Raduno scout del Campo Siciliano

AISA. Raduno scout del Campo Siciliano

M22-AISA_Campo Siciliano_raduno nebrodiGianni Lombardo – A 1.253 metri dal livello del mare, immersi in un magnifico bosco di fronte l’Etna, dal 29 maggio al 2 giugno si è svolto il raduno degli scout AISA della Sicilia. A ospitarci, il rifugio «Margio Salice» nel parco dei Nebrodi, uno dei paesaggi più suggestivi della nostra isola. Lontani dalla civiltà, tra le bellezze floreali e faunistiche offerte dalla natura, i nostri scout, circa un centinaio tra Tizzoni ed Esploratori, hanno vissuto un’avventura appassionante, caratterizzata da giochi, escursioni, riflessioni, tecniche scout, e costruito nuovi legami di amicizia.

Il raduno è iniziato il venerdì pomeriggio con l’allestimento del campo e il montaggio delle tende, seguito poi dalla bellissima apertura della sera: l’alza bandiera e il grido di pattuglia di ogni club della Sicilia, il benvenuto da parte del direttore del raduno, Giorgio Bella.

Incisive le riflessioni dell’ospite spirituale, Ignazio Barbuscia, responsabile nazionale dell’AISA. Durante l’alza e l’ammaina bandiera, ponendo l’enfasi sul tema dell’anno «Mission is possible», ha parlato ai ragazzi di alcuni personaggi biblici e pubblici, più o meno famosi, che nella loro vita ce l’hanno fatta nonostante gli altri non credessero in loro; questo perché si sono affidati al Signore.

Le serate sono trascorse riscaldandoci attorno al fuoco da campo con vari momenti di canto, condivisione e allegria.

M22-AISA_Campo Siciliano_investitura animatoriSignificativo il momento del sabato mattina, trascorso condividendo la Parola del Signore, con riflessioni preparate dai ragazzi su alcuni aspetti del tema dell’anno. Uno spazio della mattinata è stato dedicato all’investitura degli animatori che hanno conseguito il grado di Assistente Guida e di Guida. Una bella testimonianza ai ragazzi sull’importanza della preparazione per aiutare gli altri a crescere nel servizio e nell’amore verso il Creatore e il prossimo.

Nel pomeriggio, gli scout hanno assaporato il gusto del gioco, districandosi tra il ponte delle scimmie, la carrucola, l’arrampicata, giochi di abilità, ecc.

Avventurosa è stata l’escursione della domenica, lunga 7 km per i Tizzoni e 20 km per gli Esploratori, preparata da alcuni componenti della pattuglia avanzata e capitanata dal nostro ospite speciale, il simpaticissimo e solare Flavio Lazzati di Legnano.

Il lunedì è trascorso con un’altra breve escursione con segnali di pista e tecniche di orientamento, primi soccorsi, nodi e altre tecniche scout. Non è mancato un breve acquazzone che ha contribuito a rendere più avvincente la nostra avventura.

Logo-tema-AISAIl lunedì sera, con l’ammaina bandiera, si è chiuso ufficialmente il raduno. Sono stati consegnati i riconoscimenti ai vari club e premiate le pattuglie miste che si sono contraddistinte durante i giochi e le escursioni. Tutto è andato bene grazie all’impegno di quanti hanno lavorato per la riuscita dell’evento: gli staff della cucina e dei collaboratori di campo, gli ospiti, gli animatori e soprattutto il nostro amato Dio.

I giorni sono trascorsi velocemente, ma nei vari momenti del raduno, caratterizzato da non poche difficoltà, si sono intrecciati legami di amicizia, di solidarietà, di intensa fratellanza. Rivedo la tristezza nel volto dei ragazzi durante i saluti, che già pensano al prossimo incontro, mentre rimane tra gli animatori, se pur stanchi, la soddisfazione e la consapevolezza che è valsa la pena fare dei sacrifici. Perciò, arrivederci al prossimo raduno.

Aisa Campo Siciliano. Weekend di formazione per gli animatori scout

Aisa Campo Siciliano. Weekend di formazione per gli animatori scout

Logo-AISA-2010-2011_largeRachele Intagliata – «Non si finisce mai d’imparare…se si vuole crescere fisicamente, mentalmente, culturalmente e spiritualmente».
Sabato 18 e domenica 19 aprile, circa 25 animatori scout della Sicilia si sono dati appuntamento a Valle Grande per poter migliorare e testare le loro conoscenze. È stato bello ritrovarsi, ripassare e sostenere gli esami assieme. Erano presenti coloro che dovevano conseguire il grado di Esploratore, Assistente guida e Guida.

Il sabato pomeriggio è stato dedicato alla verifica delle specializzazioni. Gli esaminatori erano Pino Iacono, per tutto ciò che concerne la natura e il primo soccorso; Tino Piazza, per i nodi e i fuochi; mentre Livio Gagliardi si è occupato di orientamento. Abbiamo quindi trascorso un pomeriggio intenso di emozioni e anche con un po’ di preoccupazione perché comunque si è sempre sotto esame! Grazie al bel tempo serale, dopo un buon gelato a Piazza Armerina, siamo riusciti a vedere le costellazioni con le spiegazioni di Livio.

La domenica mattina, sono ripresi gli esami dopo una ricca e abbondante colazione. Sono stati superati da tutti noi partecipanti, abbiamo quindi pranzato assieme e dopo ci siamo salutati, dandoci appuntamento al prossimo incontro scout, consapevoli e ancora più pronti a dare il massimo per ogni ragazzo. Ringrazio Dio per averci donato quest’opportunità. È bello vedere i «Fazzoletti gialli» che ci spingono e ci sostengono a non arrenderci mai.

Pin It on Pinterest