Ucraina: gli ortopedici italiani si mobilitano per i profughi

Ucraina: gli ortopedici italiani si mobilitano per i profughi


La SIOT (Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia) e la Fondazione FEMOR mettono a disposizione medici, attrezzature e strutture per accogliere e garantire assistenza sanitaria ai profughi dell’Ucraina affetti da patologie osteoarticolari.

Mario Calvagno e Carmen Zammataro intervistano il prof. Paolo Tranquilli Leali, presidente SIOT.

Pin It on Pinterest