Azione e immaginazione al tempo del contagio. Ne parliamo con Gaia Simonetti

Azione e immaginazione al tempo del contagio. Ne parliamo con Gaia Simonetti


In questo numero di Sfogliando il giornale, Roberto Vacca intervista Gaia Simonetti, giornalista, addetta stampa del calcio della serie C, ma anche scrittrice, prendendo spunto dal tempo sospeso che viviamo, la “sosta forzata” che ha cambiato direzione alla vita, repentinamente e senza preavviso.
Proseguono intanto le iniziative sociali del calcio della C.
Il cuore della C scrive 750. È questo il numero delle iniziative a scopo solidale a cui hanno dato vita la Lega Pro ed i suoi club assieme a dirigenti, calciatori e tifosi.
750 sono i progetti sociali di cui 250, in meno di un mese, legate all’emergenza con aiuti per la ricerca, agli ospedali, fino alla donazione di sangue e al biglietto solidale per un supporto a chi ha difficoltà per fare la spesa.
Il calcio della C si mobilita ancora di più per la solidarietà in questo periodo di difficoltà. Qui il testo dell’articolo.
Nella seconda parte dell’intervista con Gaia, entriamo nel suo vissuto più personale della quarantena.
Su La Nazione di Firenze è stato pubblicato un suo intervento, una piccola favola. Il ” c’era una volta”‘ che ha tutti i tempi verbali al passato, immaginando la luce che illumina il buio dei giorni in salita. Con la capacità di avere ancora “occhi che accarezzano il futuro”. Qui l’articolo.

Il virus sfida la fede

Il virus sfida la fede


In questo numero di Sfogliando il giornale Severino Saccardi, direttore della rivista Testimonianze si sofferma su un dialogo fra tre illustri teologi (Marco Dell’Oro, Severino Dianich e Cettina Militello) intervistati da Marco Ventura su “La Lettura” (supplemento del “Corriere della sera” del 22 Marzo) dal titolo “Il contagio sfida la fede”.
Per Saccardi ci sono passaggi che lasciano perplessi e che, da un punto di vista filosofico-antropologico, se non esplicitamente religioso, sono molto discutibili. Cettina Militello definisce il virus, certo, “maledetto”, ma anche “benedetto” (sic!) perché dopo “tutto andrà meglio”.
L’intervista è a cura di Roberto Vacca.

Pandemia e economia criminale

Pandemia e economia criminale


Prendendo spunto da un articolo di Roberto Saviano apparso su Repubblica del 22 marzo, Roberto Vacca intervista l’avvocato Luigi Ciatti, presidente dell’ambulatorio antiusura, e il pastore avventista Franco Evangelisti, presidente della Fondazione Adventum, sulle strategie delle organizzazioni criminali che approfittano della debolezza dell’economia italiana, particolarmente colpita dalla pandemia, per infiltrarsi nell’economia legale.

Tutti i bambini del mondo a scuola (2)

Tutti i bambini del mondo a scuola (2)


In questo numero parliamo con Allain Long, presidente di ADRA-Italia e direttore della ONG Reach Italia (ufficio Africa), con sede operativa nel Burkina-Faso. La situazione delle scuole in Africa è condizionata da vari fattori: la sicurezza alimentare, l’ordine pubblico, ma anche la situazione sanitaria, con lo spettro del coronavirus che potrebbe dilagare anche nel continente africano. Eppure in Africa la scuola rimane la speranza più concreta per un futuro migliore, come sanno i governi, tantissimi genitori e i ragazzi stessi che fanno spesso molti chilometri per andare a scuola.

Firma anche tu la petizione promossa dalla Chiesa avventista mondiale – cooordinata da ADRA, l’agenzia umanitaria avventista – affinche i leader mondiali prendano a cuore la necessità di una scolarizzazione di massa. Molto è stato già fatto, ma ancora un bambino su cinque nel mondo non va a scuola. Mai come ora – con i nostri ragazzi forzatamente a casa – comprendiamo quanto sia utile e formativa la scuola per diventare cittadini migliori. Firma anche tu!

Coronavirus, stress e vita familiare

Coronavirus, stress e vita familiare


Il coronavirus ha creato difficoltà all’interno delle famiglie con le varie fasce d’età chiuse in casa, con i “rituali” e la routine di ogni giorno completamente rivoluzionati. Le paure e lo stress possono destabilizzare l’equilibrio dei singoli membri e del gruppo familiare, ma con la “resilienza” possiamo uscirne.

Mario Calvagno ne ha parlato con il pastore Roberto Iannò, responsabile del dipartimento Ministeri della famiglia dell’Unione italiana delle chiese cristiane avventiste 

 

ID 64843372 ©   | Dreamstime.com

Tutti i bambini del mondo a scuola (1)

Tutti i bambini del mondo a scuola (1)


Prende il via oggi una nuova serie di trasmissioni dedicata alla campagna promossa dalla Chiesa avventista mondiale  dal titolo: “Tutti i bambini del mondo a scuola”. La campagna, che si avvale del coordinamento internazionale dell’agenzia umanitaria avventista ADRA,  si propone di raccogliere un milione di firme per sensibilizzare i leader mondiali affinché si impegnino a mandare tutti i bambini del mondo a scuola. Infatti, nonostante gli indubbi successi ottenuti in molti paesi poveri, nel mondo un bambino su cinque è ancora escluso dal sistema scolastico. Il paradosso è che questa campagna internazionale si colloca proprio nel periodo in cui tanti studenti europei e nel mondo sono costretti a una forzata pausa, a causa della pandemia in corso del virus COVID-19. Ma proprio in questi giorni  si manifesta chiaramente come un diritto dato per scontato nelle società occidentali, diventa prezioso quando esso è minacciato.
In questo numero,  trasmesso in diretta dagli studi RVS di Firenze, Alessia Calvagno, responsabile dell’emittente, Claudio Coppini e Roberto Vacca, intervistano su queste tematiche la professoressa Anna Nunziati, docente di Italiano in un liceo scientifico di Firenze.
Non sono pochi gli studenti che di fronte alla necessità della formazione a distanza, rimpiangono la dimensione umana e il clima di arricchimento reciproco che è la caratteristica della buona scuola a ogni latitudine. E tuttavia la scuola va avanti, sia pure in forme nuove, per continuare la sua opera di promozione dell’individuo per renderlo cittadino/a consapevole dei suoi diritti e dei suoi doveri.

ADRA Italia News 21 – Speranza per i senzatetto

ADRA Italia News 21 – Speranza per i senzatetto


ADRA Italia, l’agenzia umanitaria avventista, attraverso le varie sedi dislocate nel territorio aiuta i senzatetto. In questa puntata scopriamo le attività in corso in particolare a Napoli e nello specifico l’esperienza, a lieto fine, di Vladimir, un (ex) senzatetto di origini ucraine.

Intervista di Alessia Calvagno a Dag Pontvik, direttore di ADRA Italia, e alla pastora Lidia Lamontanara, responsabile della chiesa avventista di Napoli e collaboratrice della sede locale di ADRA.

Foto: www.adraitalia.org

Religione: promozione spirituale o nevrosi umana?

Religione: promozione spirituale o nevrosi umana?


In questo numero di Riflettiamo insieme Roberto Vacca intervista lo psicologo Samuele Orsucci sul ruolo che svolgono le religioni nella promozione – o nell’alienazione – dell’essere umano rispetto alla vita e ai valori della convivenza.

Riflettiamo insieme: Le origini del male. L’incapacità di amarsi

Riflettiamo insieme: Le origini del male. L’incapacità di amarsi


Sabato 18 gennaio 2020 nella chiesa avventista di Firenze si è svolto un incontro dal titolo: “Le origini del male: l’incapacità di amarsi”, relatore il dott. Samuele Orsucci.
In questo seminario è emerso come la mancanza di amor proprio deteriora il pensiero e le convinzioni dell’essere umano. Come mai, a volte, ignoriamo ciò che ci fa palesemente del bene?

Ne abbiamo parlato con Samuele Orsucci nel corso della nostra rubrica Riflettiamo insieme.

RUBRICA PARLIAMONE – DISABILITA’

RUBRICA PARLIAMONE – DISABILITA’


In questa puntata della rubrica “Parliamone” abbiamo affrontato il tema della disabilità.

A cura di radio voce della speranza, in studio: gli studenti, Catanzaro Vincenzo Aurelio – Mutolo Corrado – Plances Giovanni Emanuele – parere dell’esperto: la DOCENTE DELL’UNIVERSITÀ’ DEGLI STUDI DI PALERMO, MARIA GARRO – RICERCATORE (M-PSI/05) Scienze Psicologiche, Pedagogiche, dell’Esercizio Fisico e della Formazione

ADRA Italia News 14 – Aiutiamo Monreale

ADRA Italia News 14 – Aiutiamo Monreale


La sera del 2 agosto un terribile incendio ha distrutto la montagna sopra Monreale. Le fiamme hanno devastato 60 ettari di vegetazione, bruciato diverse automobili, messo a rischio la vita di circa settanta persone e danneggiato gravemente un edificio abitato da tre nuclei familiari. Il fuoco ha distrutto una delle case e reso inagibili le altre due. Con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Monreale, ADRA Italia ha attivato una raccolta fondi per offrire un sostegno alle famiglie coinvolte. Se le donazioni supereranno le necessità specifiche di queste famiglie, il resto dei fondi raccolti sarà messo a disposizione per il ripristino di altri danni causati dall’incendio.
Alessia Calvagno intervista Dag Pontvik, direttore di ADRA Italia.

Potete dare il vostro contributo attraverso i seguenti canali, indicando nella causale “Monreale”:
– Conto corrente bancario IBAN: IT 95 E 01030 03203 000000866909
– Conto Corrente Postale n. 160 800 04 intestato a ADRA Italia
Lungotevere Michelangelo, 7 – 00192 Roma
– PayPal intestato ad ADRA Italia

ADRA Italia News 13 – Cercatori di bellezza

ADRA Italia News 13 – Cercatori di bellezza


In estate le sedi ADRA di diverse città italiane si occupano di organizzare attività per bambini e ragazzi. In questa puntata scopriamo “Cercatori di bellezza”, il programma organizzato quest’anno da ADRA Torino.

Alessia Calvagno intervista Dag Pontvik, direttore di ADRA Italia, e il past. avventista Franco Mosca.

Pin It on Pinterest