Il 17 novembre è stato presentato a Roma il 10° RAPPORTO NAZIONALE SULLA CONDIZIONE

DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA, curato da Telefono Azzurro ed Eurispes, dal titolo: “Generazione provvisoria: il diritto di immaginare il futuro superando le incertezze del presente”. Le due indagini relative alle fasce d’età in intestazione sono state svolte all’interno del mondo scolastico e hanno interessato circa 2.500 tra bambini e ragazzi in 33 scuole, che hanno risposto su vari argomenti. I dati emersi in merito a bullismo, religione, televisione, cinema e cultura, facebook, cellulare, fumo, famiglia, e altro, sono interessanti ma in alcuni casi disorientano. Che futuro si aspettano i bambini e i ragazzi? E in quale presente vivono? Mario Calvagno e Carmen Zammataro, redattori di RVS, hanno approfondito il tema con Barbara Forresi, responsabile centro studi di Telefono Azzurro.

Produttore

Condividi