Il 20 giugno si celebra la Giornata mondiale del rifugiato. Una ricorrenza importante, nella quale ricordarci di essere sempre solidali, perché tutti possano essere al sicuro. Tra i rifugiati ci sono anche bambini e ragazzi. La campagna “Tutti i bambini del mondo a scuola”, iniziativa voluta dalla Chiesa avventista a livello mondiale, pensa anche a loro. Perché la scuola è ancora più importante per chi vive in situazioni di emergenza? Alessia Calvagno ne parlato con Dag Pontvik, direttore di ADRA Italia, l’agenzia umanitaria avventista per lo sviluppo e il soccorso.

Attraverso un semplice firma online, ognuno di noi può chiedere ai leader di tutto il mondo di impegnarsi affinché tutti i bambini, gli adolescenti e i giovani del mondo abbiano libero accesso a un’istruzione scolastica equa e di qualità. Più info su adraitalia.org/tuttiascuola.

Immagine: adraitalia.org

Produttore

Condividi

Articoli recenti