Il 10 ottobre 2021 si sono tenute le elezioni presidenziali in Iraq e, come spesso avviene, la notizia è stata riportata unicamente da osservatori specializzati (così specializzati da diventare di “nicchia”). Ad oggi, nonostante il voto sia stato espresso, l’Iraq si trova in una situazione di totale paralisi: il paese, infatti, non ha ancora un governo che rispecchi la ripartizione dei seggi. 

Comincia così l'articolo di Arianne Ghersi giornalista e analista di geopolitica, che apparirà domani sulla rivista on line iltalebano.com .

Claudio Coppini e Roberto Vacca hanno intervistato Arianne sul presente e il futuro dell'Iraq, ma sullo sfondo rimane la grande domanda sul ruolo delle potenze occidentali nella formazione del destino di questo sfortunato paese.

Produttori

, ,
Condividi