Nel secondo libro di Samuele, al capitolo 13, si narra di una ragazza, Tamar, violentata tremila anni orsono: quello che accade nella nostra attualità non cambia molto. Dall’istinto del carnefice fino al dolore e alla vergogna della vittima sembra non esserci molta differenza con oggi…

Mario Calvagno intervista Daniele Benini, pastore avventista.

Produttori

,
Condividi