Racconto leggendario di Plutarco, quello il cui protagonista, Filippide, dopo essere stato testimone della vittoria greca, sarebbe corso fino ad Atene, percorrendo la distanza di 42 km, per gridare “Abbiamo vinto!” Dopo di che morirà esausto. Correre e morire per annunciare una buona notizia!

Rievoca il testo biblico: “Quanto sono belli, sui monti, i piedi del messaggero di buone notizie, che annuncia la pace, che è araldo di notizie liete, che annuncia la salvezza, che dice a Sion: “Il tuo Dio regna!” (Isaia 52:7). Se una corsa è importante nella nostra vita, è quella di continuare ad annunciare la Buona Notizia dell’Evangelo.

Mario Calvagno e Carmen Zammataro intervistano Franco Evangelisti di Guerrino, pastore delle chiese avventiste di Cremona, Mantova, Parma.

Produttori

, ,
Condividi