Un’avventista alla Mostra dell’artigianato di Orvieto
7 Giugno 2023

L’evento è stato organizzato dalla Croce Rossa locale.

Lina Ferrara – Valentina Anton è una pittrice talentuosa ed è membro della chiesa avventista di Roma Lungotevere. A fine maggio ha esposto alcune delle sue opere alla Mostra mercato dell’artigianato di Orvieto, organizzata dalla Croce Rossa locale.
“Ho saputo di questa mostra di due giorni (20 e 21 maggio) il sabato sera e quindi ho partecipato con alcuni dei miei quadri” spiega Valentina “C’erano tanti artigiani che presentavano lavori a maglia e all’uncinetto, ceramiche, terrecotte e molto altro”.

La pittura di Anton coinvolge il visitatore con i suoi soggetti che prendono vita grazie al sapiente uso dei colori.
“Dipingo soprattutto la natura, i fiori, gli alberi, gli animali. Mi piace dipingere anche i monumenti antichi che raccontano la storia di una città, come il Foro romano e il Colosseo a Roma”.

L’uso del pennello è un talento innato per lei che proviene da una famiglia romena di artisti dilettanti.
“Dipingo da quando ero piccola. Sono nata con questo dono” racconta “Mia mamma disegnava con la matita così come mio nonno. Ma l’arte in Romania non era considerata un lavoro che dava da vivere, per cui non sono stata incoraggiata a continuare. Sono arrivata in Italia a gennaio del 2000 e mi sono trovata molto bene. La gente, il modo di vivere, il cibo, tutto mi faceva sentire come se fossi a casa mia da sempre.

In quel periodo ho conosciuto una signora che disegnava e lei mi ha incoraggiato a riprendere a dipingere. Poi ho di nuovo lasciato perdere, finché nel 2015 una signora della mia chiesa mi ha chiesto di fare un dipinto per la cameretta dei suoi bambini. Da allora non mi sono più fermata. Ho prodotto più di 500 quadri, ho esposto in dieci mostre a Roma, a Firenze, in Sicilia, a Napoli, a Orvieto”.

Valentina è un’artista ma anche una donna con la testa sulle spalle. Il cammino per riuscire a vivere del suo dono di pittrice è ancora lungo, “soprattutto se pensiamo a quello che è successo due anni fa” sottolinea riferendosi alla pandemia. Per questo ha deciso di prepararsi per un lavoro alternativo e studia per diventare operatore sociosanitario (Oss).

Partecipare alla mostra di Orvieto è stata un’esperienza positiva per la nostra pittrice, non solo perché i visitatori hanno potuto vedere e apprezzare i suoi quadri.
“Ho conosciuto e ho parlato con i volontari della Croce Rossa. Devo dire che mi piacerebbe lavorare con loro. Mi piace tanto fare qualcosa per gli altri, aiutare le persone bisognose, anche come volontaria” conclude Valentina.

Condividi su:

Notizie correlate

Sesto San Giovanni. Saluto al pastore e alla sua famiglia

Sesto San Giovanni. Saluto al pastore e alla sua famiglia

Franca Zucca – Sabato pomeriggio, 25 maggio, la chiesa avventista di Sesto San Giovanni ha salutato il past. Emanuel Adalbert Lascu che, assieme alla moglie Raquel e ai tre figli Johanan, Victoria ed Emanuel, si trasferirà a Torino. Abbiamo cercato di rendere il meno...

Palermo. Presentazione al tempio

Palermo. Presentazione al tempio

Gaia D'Elia – Sabato 13 aprile, nella chiesa avventista di Palermo, mamma Michela Dolce, responsabile dei Ministeri in favore dei Sordi, e papà Alessandro Butera, pastore tirocinante, hanno presentato al tempio il piccolo Kevin. Erano presenti parenti, amici e membri...

Jesi. Nascita

Jesi. Nascita

Mira Fabrizi – La chiesa avventista di Jesi è lieta di annunciare la nascita Gioele Iencenella che, con il suo primo vagito, ha fatto sapere di essere venuto al mondo, lunedì 3 maggio, alle 3.21 del mattino. È stato un risveglio speciale per papà Davide e mamma...

Pin It on Pinterest