Adra invia forniture ospedaliere e medicali nell’Africa occidentale
9 Settembre 2014

N29-Adra invia rifornimenti in Africa occidentaleL’impegno dell’agenzia umanitaria avventista per affrontare l’epidemia di Ebola

Notizie Avventiste – L’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (Adra) collabora con altre organizzazioni avventiste per far arrivare le necessarie forniture sanitarie nei paesi dell’Africa occidentale alle prese con l’epidemia di Ebola.

In un comunicato di ieri, 8 settembre, Adra ha annunciato che, grazie all’aiuto di GlobalMedic, 50.000 dollari in dispositivi medici arriveranno in aereo nell’ospedale avventista Waterloo, situato a Freetown, nella Sierra Leone. Adra sta anche collaborando con la Loma Linda University, l’Adventist Health International e il dipartimento Salute della Chiesa mondiale per far arrivare attrezzature e forniture del valore di 92.000 dollari all’ospedale avventista Cooper, a Monrovia, in Liberia.

Altro materiale sanitario arriverà dal Ministero della Salute della Liberia.

Le forniture comprendono dispositivi di protezione individuale, come guanti in vinile, mascherine, camici di isolamento e tende speciali per unità di isolamento.

“Continuiamo a lavorare contro l’epidemia di Ebola, ma il nostro obiettivo è combattere la diffusione della malattia”, ha affermato Jonathan Duffy, presidente di Adra International. “Vogliamo proteggere chi lavora, migliorare l’assistenza che essi possono offrire e educare la comunità. È fondamentale per noi sostenere le nostre strutture in Africa occidentale”.

Alcune settimane fa, Adra ha fornito dispositivi di protezione del valore di 22.000 dollari (guanti, occhiali e abiti). Ha anche comprato e consegnato alcool, cloro, candeggina e altri disinfettanti per l’utilizzo da parte del personale ospedaliero.

In Sierra Leone, l’agenzia avventista offre consulenza psicologica e sostegno alle vittime e alle famiglie, forma e qualifica il personale e i volontari, e diffonde messaggi di sensibilizzazione nei mercati pubblici, nelle chiese e nelle stazioni degli autobus, per rendere consapevole la collettività sulla problematica e la sua prevenzione.

L’epidemia, scoppiata in cinque paesi dell’Africa occidentale, ha quest’anno ucciso oltre 2.100 persone, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). Il mese scorso, l’Oms ha dichiarato l’emergenza di salute pubblica internazionale. I paesi colpiti sono: Liberia, Sierra Leone, Guinea, Nigeria e Senegal.

Condividi su:

Notizie correlate

Jesi. Famiglie e mamme in primo piano

Jesi. Famiglie e mamme in primo piano

Patrizia Grilli – Sabato 11 maggio, la chiesa avventista di Jesi ha avuto la gradita visita dei coniugi Anna Calà e Roberto Iannò, direttore nazionale dei Ministeri Avventisti della Famiglia (Maf). Prima del sermone, Anna ha dedicato un momento ai bambini. Ha...

Padova. Pomeriggio nel verde

Padova. Pomeriggio nel verde

Donatella Listorti – Nel pomeriggio di sabato 4 maggio, gli scout Aisa e il Dipartimento locale della Famiglia hanno organizzato un programma nella natura per la chiesa avventista di Padova. In un bellissimo parco, i partecipanti hanno seguito un percorso scout che...

Pavia. Giornata dedicata ai bambini

Pavia. Giornata dedicata ai bambini

Piero Riffaldi – “Insieme verso il cielo" è il tema, tratto dal Vangelo di Giovanni 14:3, che lo staff locale del Dipartimento Ministeri in favore dei Bambini (Mib), coordinato dalla direttrice Olesea Dubceac, ha scelto per le celebrazioni dedicate ai piccoli, con...

Torna il mese del libro delle Edizioni Adv

Torna il mese del libro delle Edizioni Adv

L’iniziativa promossa dalla casa editrice fiorentina per valorizzare l’importanza della lettura. Dopo l’incoraggiante risposta dello scorso anno, le Edizioni Adv promuovono la seconda edizione del mese del libro. Al suo interno viene proposta una serie di titoli...

Pin It on Pinterest