“Ripartire dalla scuola per investire sulla conversione ecologica del futuro è prioritario”, afferma il WWF. Dotare perciò il maggior numero possibile di scuole di Aule Natura, può rappresentare una base di partenza e un incentivo per imparare a rivolgersi alla natura, a curarla, a manifestare un legame con essa. La campagna, dedicata all’educazione, con una raccolta fondi straordinaria vuole rispondere a questo bisogno. Il benessere dei bambini è considerato un indicatore di “salute sociale” che si misura in termini sia di qualità della vita che della convivenza sociale di tutte le componenti di una comunità di persone, a partire dalle fasce più deboli. Solo a contatto con la natura ogni bambino può apprendere lezioni indispensabili per poter vivere una vita sana.

Intervista di Mario Calvagno e Carmen Zammataro a Maria Antonietta Quadrelli, responsabile Educazione WWF Italia.

Immagine: wwf.it

Produttore

Condividi

Articoli recenti